Mercoledì, 16 Giugno 2021
Cronaca Stazione / Piazzale XXV Aprile

Gli spaccia bicarbonato invece che cocaina e finisce accoltellato nel piazzale della stazione a Verona

Una lite furibonda è sfociata in un accoltellamento avvenuto in pieno giorno nel piazzale della stazione di Porta Nuova

Polizia Verona - Volanti-Nibbio

Una discussione piuttosto accesa e poi sfociata in un accoltellamento si è verificata intorno alle ore 13 di giovedì 10 giugno a Verona nel piazzale della Stazione Porta Nuova. È quanto riferisce la questura scaligera in una nota nella quale viene spiegato che si sarebbe trattato di «una vera propria zuffa tra due connazionali, entrambi cittadini marocchini, l’uno di 29 e l’altro di 23 anni, dalla quale il più giovane ne è uscito con una ferita da arma da taglio sulla spalla». 

All'origine di tutto vi sarebbe, così come riportato dalla polizia, un'attività di spaccio di droga finita male. In particolare, la questura riferisce che, stando alle «dichiarazioni dell'aggressore», l'altro cittadino marocchino finito poi accoltellato gli avrebbe «venduto il giorno prima una dose di bicarbonato spacciandola per cocaina». Questa sarebbe dunque in base alla ricostruzione dei fatti fornita dalla polizia «la motivazione sottesa alla violenta lite verificatasi, ieri pomeriggio, nei pressi del chiosco Kebab di Piazzale XXV Aprile».

La questura di Verona, inoltre, riporta di aver trovato la vittima nei pressi delle pensiline degli autobus, dopo aver inizialmente ricevuto una segnalazione da parte di «un testimone oculare». La polizia spiega quindi che «le dichiarazioni raccolte nell’immediato, avvalorate dalla narrazione di un passante che aveva assistito alla lite, hanno consentito non solo di ricostruire la dinamica dei fatti, ma anche di rintracciare subito l’aggressore, trovato dagli equipaggi Nibbio della Polizia di Stato dietro il Tempio Votivo».

Il cittadino marocchino ventinovenne, il quale avrebbe anche «confermato verbalmente le proprie responsabilità», a quel punto è stato messo a disposizione dell’Autorità Giudiziaria che, nella mattinata odierna, rilevati a suo carico gravi indizi di colpevolezza in merito all’accaduto, ha disposto l’obbligo di presentazione giornaliera alla Polizia Giudiziaria. In base a quanto riferito dalla polizia, la vittima dell’aggressione è stata invece dimessa dal Pronto Soccorso di Borgo Roma nel tardo pomeriggio di ieri con una prognosi di 15 giorni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gli spaccia bicarbonato invece che cocaina e finisce accoltellato nel piazzale della stazione a Verona

VeronaSera è in caricamento