Martedì, 19 Ottobre 2021
Cronaca Centro storico / Piazza Brà

Arrestato al confine un residente a Verona: era accusato di furto d'auto

Un cittadino di origini bosniache è stato fermato dalla Polizia di Frontiera mentre viaggiava su un autobus proveniente dalla Bosnia. L'uomo è residente a Verona ed ha evaso a febbraio gli arresti domiciliari dopo essere stato accusato di rapina impropria

Bloccato al confine tra Italia e Slovenia dagli Agenti della Polizia di Frontiera di Trieste, un cittadino di origini bosniache con residenza a Verona. Si tratta di J. C., un 45enne che gà aveva a carico un'ordinanza di custodia cautelare emanata dal Tribunale scaligero. Ciononostante, così come riporta l'Arena, l'individuo è stato trovato a bordo di un autobus che proveniva dalla Bosnia durante i normali accertamenti di frontiera.

L'uomo aveva evaso gli arresti domiciliari nel febbraio scorso, durante l'attesa per il processo a suo carico. J. C. è infatti accusato di rapina impropria, dopo il tentato furto di un'automobile con la quale per altro pare anche nell'occasione, avrebbe cercato di investire il suo legittimo proprietario. Ora la sua situazione giudiziaria si è notevolmente complicata.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arrestato al confine un residente a Verona: era accusato di furto d'auto

VeronaSera è in caricamento