Ricercato da un mese, la polizia ferroviaria lo arresta a Verona Porta Nuova

È un cittadino italiano, iniziali G.M., nato a Milano nel luglio 1978 ma residente a Jesolo da diversi anni. Si aggirava nella stazione in un orario piuttosto tardo e ha destato sospetti negli agenti

I controlli degli agenti di polizia ferroviaria

Un pluripregiudicato per rapina aggravata, ricettazione, estorsione, rissa, oltraggio, violenza e resistenza a pubblico ufficiale, ricercato da un mese, è stato catturato dagli agenti della polizia ferroviaria di Verona Porta Nuova nella notte di lunedì 29 ottobre. Il cittadino italiano, iniziali G.M., nato a Milano nel luglio 1978 ma residente a Jesolo da diversi anni, era colpito da un ordine di carcerazione emesso il 24 settembre scorso dalla Procura Generale della Repubblica presso la Corte d'Appello di Trento.

L'uomo si aggirava nella stazione veronese in un orario piuttosto tardo e ha destato sospetti negli agenti che hanno proceduto al controllo. Gli agenti hanno così scoperto che G.M. sarebbe dovuto andare in carcere per una condanna passata in giudicato per contraffazione di opere d'arte, falsificazione di monete e filigrane, fatti commessi dal 2010 al 2012 nelle provincie di Verona, Trento, Treviso e Venezia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dopo le formalità di rito, l'uomo è stato portato nel carcere di Montorio per espiare una pena di 2 anni e 5 mesi di reclusione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La bella iniziativa del Comune di Bussolengo che favorisce il turismo e andrebbe imitata

  • Coronavirus: in Veneto segnalati +29 casi positivi, a Verona +263 isolamenti in un giorno

  • Coronavirus: a Verona segnalati +20 casi in 24 ore e crescono gli attuali positivi in Veneto

  • Rischio temporali in Veneto anche sul Garda e in Lessinia: l'allerta della protezione civile

  • Nuovi casi positivi al coronavirus nel territorio veronese: tutti i Comuni di appartenenza

  • Si è spento il veronese Alberto Bauli, re del Pandoro

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeronaSera è in caricamento