Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca Stazione / Piazzale XXV Aprile

Estate da 30mila controlli per la polizia ferroviaria, 13 arresti e 117 denunce

Molteplici i reati, dallo spaccio di sostanza stupefacente, alla rapina impropria, al furto, ai reati contro la persona. I minori rintracciati sono stati 7 e sempre 7 le persone raggiunte dal cosiddetto daspo urbano. E sono state elevate 121 multe

In occasione della stagione estiva la polizia ferroviaria di Verona ha intensificato i servizi di prevenzione e di vigilanza per garantire un esodo sicuro ai vacanzieri che avevano scelto il treno per i loro spostamenti.
Durante l'estate, negli ambiti ferroviari delle province di Verona, Vicenza, Bolzano e Trento sono state controllate oltre 30.000 persone, di cui un terzo stranieri. Gli arresti sono stati 13 e le denunce in stato di libertà 117. Molteplici i reati, dallo spaccio di sostanza stupefacente, alla rapina impropria, al furto, ai reati contro la persona. I minori rintracciati sono stati 7 e sempre 7 le persone raggiunte dal cosiddetto daspo urbano. Infine, sono state elevate 121 multe.

Sono stati effettuati 224 servizi antiborseggio, 93 a bordo di treni (per un totale di 180 convogli presenziati) e 173 pattuglie automontate lungo la linea ferroviaria, circostanza che ha permesso anche il controllo di 145 veicoli. Per mantenere costantemente alto il livello di attenzione negli scali ferroviari, i poliziotti hanno presidiato i punti più sensibili delle linee e le aree di maggiore affollamento, estendendo i controlli anche ai depositi bagagli.
Costantemente monitorato il flusso dei viaggiatori in arrivo e partenza dai numerosi scali ferroviari di pertinenza. Con controlli a campione, sono stati controllati persone e bagagli, anche con l'uso di metal detector.

Grande attenzione è stata riservata al corretto comportamento degli utenti sul rispetto delle norme anti-Covid ed in particolare sul controllo dei Green Pass.

Dall'1 giugno, i servizi di vigilanza nelle stazioni sono stati 3.261 con 17 giornate specifiche di controlli straordinari in tutto l’ambito ferroviario, anche con unità cinofile in stazione ed a bordo treno. In particolare, in queste giornate è stata contrastata l’attività di possesso e spaccio di sostanze stupefacenti, che ha portato al sequestro di circa un etto di sostanze tra cannabis, eroina e droghe sintetiche per uso personale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Estate da 30mila controlli per la polizia ferroviaria, 13 arresti e 117 denunce

VeronaSera è in caricamento