Stava per morire annegato: salvato dopo essere finito con l'auto in un canale

L'episodio è avvenuto in Borgo Venezia dove gli agenti della polizia di Stato hanno soccorso un uomo rimasto bloccato all'interno della sua vettura dopo essere finito in un canale per l'irrigazione. L'auto dopo un volo di sei metri rischiava di finire sommersa dalle acque

Nel pomeriggio di ieri, giovedì 1 febbraio, una Volante della polizia di Stato  è intervenuta in Via Verdi, zona Borgo Venezia, in seguito a una segnalazione relativa a un’autovettura fuoriuscita di strada e caduta in un canale per l’irrigazione. 

Una volta giunti sul posto, gli agenti si sono trovati di fronte ad una situazione di estrema emergenza: l’auto, infatti, condotta da un uomo anziano, dopo un salto di circa sei metri, stava pian piano per essere sommersa dalle acque sottostanti con all’interno il conducente che era rimasto bloccato nell’abitacolo.

Con grande prontezza d’animo i poliziotti si sono calati nel fossato e lo hanno provvidenzialmente tratto in salvo con l’ausilio di una corda di fortuna. L’uomo, 73enne residente a Verona, è stato trasportato d’urgenza presso il Pronto Soccorso di Borgo Roma a causa di un principio di assideramento e per delle escoriazioni sul braccio. Dopo le cure del caso, l’anziano è stato dimesso con diversi giorni di prognosi.

Sul posto sono intervenuti anche i carabinieri della Stazione di San Martino Buon Albergo ed vigili del fuoco per la ricostruzione della dinamica dei fatti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Una città intera in lutto: si è spento Roberto Puliero e Verona perde la sua voce

  • Sbanca a L'Eredità, dipendente comunale pensa ai colleghi in difficoltà

  • Terremoto nella Bassa Veronese: registrate tre scosse ravvicinate

  • Il cordoglio della politica veronese per la scomparsa di Roberto Puliero voce della città

  • «Grassie», la poesia di Roberto Puliero per chi lo ha avuto in cura

  • Madre e figlia dirette a Londra arrestate all'aeroporto Catullo dalla polizia

Torna su
VeronaSera è in caricamento