Politiche giovanili: premiazioni concorso poesia via sms

Si sono svolte nel pomeriggio in sala Arazzi le premiazioni del 3° concorso nazionale di poesia via sms “Dietro il paesaggio”, promosso dall’Accademia Mondiale della Poesia di Verona in collaborazione con l’assessorato alle Politiche giovanili del Comune di Verona

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di VeronaSera

Si sono svolte nel pomeriggio in sala Arazzi le premiazioni del 3° concorso nazionale di poesia via sms “Dietro il paesaggio”, promosso dall’Accademia Mondiale della Poesia di Verona in collaborazione con l’assessorato alle Politiche giovanili del Comune di Verona.

L’iniziativa, patrocinata da Parlamento Europeo, Commissione Nazionale Italiana Unesco, Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Regione Veneto, Provincia di Verona, Ufficio Scolastico Territoriale, FAI Fondo Ambiente Italiano e WWF Oasi, ha visto l’adesione di 340 partecipanti da tutta Italia, oltre a quelli della sezione speciale dedicata alla scuola, per un totale di oltre mille poesie inviate. Presenti alla cerimonia l’assessore alle Politiche giovanili Alberto Benetti, il presidente dell’Accademia Mondiale della Poesia Giorgio Pasqua, la poetessa ed antropologa brasiliana, candidata al Premio Nobel Marcìa Theophilo in qualità di presidente della giuria, il direttore Vodafone per il Nord-Est Marco Ferrero che ha contribuito all’iniziativa, Annalisa Tiberio dell’Ufficio Scolastico Territoriale e il Procuratore Capo del tribunale Militare del Nord Italia Enrico Buttitta.

“Con questa iniziativa – ha detto Benetti – l’Amministrazione comunale ha voluto promuovere la poesia come strumento di riflessione, in particolare tra i più giovani, sull’importanza della tutela dell’ambiente in cui viviamo. Il riscontro di partecipazione registrato e la qualità delle poesie inviate confermano che il tema proposto suscita particolare attenzione”.

Questi i nomi dei vincitori: Nicoletta di Gregorio di Pescara (primo premio); Alfredo d’Ecclesia di Foggia (secondo premio); Michele Mele di Caserta (terzo premio). Per la sezione scuole il primo premio è stato assegnato a Giulia Piva della scuola “Aleardo Aleardi”, il secondo premio a Giacomo Barbi sempre della scuola “Aleardo Aleardi”; il terzo premio a Gaia Mizzon della scuola “Frattini” di Legnago.

Vincitore della sezione cartacea Sonia Giovanetti di Roma. Menzioni speciali sono state assegnate a Paolo Cordaro di Tivoli; Angela Baldi di Bari; Agata di Nuccio di Verona; Sara Parodi di Bologna; Andrea Torresani e Raso Valentina di Verona; Violeta Callana di Rimini; Michele Scandola di Oppeano; Pier Lorenzo Pisano di Venezia; Savoia Vanni di Mantova. Premio speciale della giuria al poeta Davide Rondoni. Il concorso, omaggio al poeta Andrea Zanzotto, recentemente scomparso, che al paesaggio ha dedicato una sezione della sua prima raccolta uscita nel 1951 intitolata “Dietro il paesaggio”, si ispira alla Convenzione Europea del paesaggio, sottoscritta a Firenze dal Comitato della Cultura e dell’Ambiente del Consiglio d’Europa nel 2000.

Torna su
VeronaSera è in caricamento