rotate-mobile
Giovedì, 9 Dicembre 2021
Cronaca Stazione / Piazzale XXV Aprile

Dodici indagati e tre arresti, una settimana di lavoro della polizia ferroviaria

L'attività di servizio ha visto impiegate 244 pattuglie in uniforme, 18 nuclei antiborseggio in borghese nelle stazioni e 26 squadre a bordo treno tra Verona, Bolzano, Trento e Vicenza

Nel corso della settimana appena conclusa gli agenti della polizia ferroviaria di Verona e del Trentino Alto Adige hanno controllato 1.477 persone, di cui 308 con precedenti di polizia, in quattro province: Verona, Bolzano, Trento e Vicenza. La capillare attività svolta ha portato ad indagare 12 persone, delle quali 3 sono finite in manette. I poliziotti hanno, inoltre, rintracciato 4 minori ed hanno proposto l'adozione di provvedimenti di pubblica sicurezza nei confronti di 5 persone.
L'attività di servizio ha visto impiegate 244 pattuglie in uniforme, 18 nuclei antiborseggio in borghese nelle stazioni e 26 squadre a bordo treno che hanno svolto verifiche in 54 convogli. Inoltre, sono stati effettuati 23 pattugliamenti lungo le linee ferroviarie.

Gli agenti hanno effettuato tre servizi straordinari che si aggiungono a quelli svolti quotidianamente, anche con il supporto delle unità cinofile antidroga della questura di Padova. In particolare, la Polfer ha effettuato un servizio straordinario di controllo nelle stazioni di Verona Porta Nuova e Verona Porta Vescovo. Nel corso dell'attività sono state controllate 65 persone, di cui 14 con precedenti di polizia, 4 delle quali sottoposte a perquisizione personale. I reati per i quali si è proceduto vanno dalla detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente al furto con destrezza, dalla violazione del foglio di via obbligatorio al rifiuto di fornire generalità accompagnato dall'oltraggio e minaccia a Pubblico Ufficiale.
Un cittadino marocchino irregolare nel territorio nazionale è stato trovato in possesso di 0,8 grammi di hashish. Lo stesso è stato segnalato per detenzione di sostanze stupefacenti per uso personale e, al termine delle attività di identificazione, è stato colpito da un decreto di espulsione.
Un analogo servizio è stato effettuato anche a San Bonifacio, dove è stato arrestato un cittadino italiano 28enne con precedenti penali specifici, trovato in possesso di 7 dosi di eroina e di un bilancino di precisione utilizzato per la pesatura della droga.

Nella stazione di Verona Porta Nuova i poliziotti hanno infine individuato, bloccandoli al binario 11, una coppia che poco prima si era resa responsabile di uno scippo a un'anziana.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dodici indagati e tre arresti, una settimana di lavoro della polizia ferroviaria

VeronaSera è in caricamento