rotate-mobile
Sabato, 27 Novembre 2021
Cronaca

Pmi, pi rapidit nei pagamenti

Per garantire la ripresa la Pubblica amministrazione deve pagare con pi velocit

Molte imprese italiane, in particolare piccole medie, versano in una situazione di grave crisi e rischiano il fallimento anche a causa del ritardo nei pagamenti da parte delle pubbliche amministrazioni. Come segretario della Commisisone Finanze, ho presentato una interrogazione, assieme alla collega Mastromauro, per sollecitare i ministri della Funzione pubblica e dell’Economia ad intervenire.

I ritardi italiani hanno una triste media di 200 giorni e per questo il 21 ottobre scorso è stata approvata la direttiva europea sui ritardi dei pagamenti della pubblica amministrazione a favore delle imprese private. Il limite è di 30 giorni, estendibili a 60 nel caso degli enti pubblici del settore sanitario. Il mancato rispetto di questi impegni farà scattare una penale di almeno l’8% relativa agli interessi, cui verrebbe aggiunta una somma per coprire i costi di recupero del credito sempre a carico del debitore troppo lento.


Nell’interrogazione abbiamo chiesto ai Ministri competenti quali iniziative intendano assumere per risolvere il problema del forte ritardo dei pagamenti delle pubbliche amministrazioni ed evitare la bancarotta di migliaia di piccole e medie imprese, già colpite dalla recessione economica.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pmi, pi rapidit nei pagamenti

VeronaSera è in caricamento