Martedì, 19 Ottobre 2021
Cronaca Porto San Pancrazio / Via Belluno

PM10, allerta arancio a Verona. Divieto di accendere stufe a legna o pellet

Il provvedimento è scattato a causa del raggiungimento del livello di allerta arancio per lo sforamento del livello di PM10 in città. I superamenti giornalieri consecutivi nella stazione fissa al Giarol Grande sono stati cinque

Scatta da domani, martedì 30 gennaio, il divieto di utilizzo delle stufe a legna o a pellet nelle case dei veronesi che hanno un impianto di riscaldamento alternativo. Il divieto riguarda il territorio comunale di Verona e non comprende le stufe con una classe ambientale di almeno tre stelle. Il divieto rimarrà in vigore almeno fino a giovedì 1 febbraio.

Il divieto è scattato a causa del raggiungimento del livello di allerta arancio per lo sforamento del livello di PM10 in città. I superamenti giornalieri consecutivi nella stazione fissa al Giarol Grande sono stati cinque (da giovedì 25 fino lunedì 29 gennaio).

Per conoscere la classe ambientale del proprio impianto a biomassa legnosa, si deve consultare la documentazione fornita dal produttore o in alternativa l'apposito catalogo dei prodotti pubblicato sul sito web della Regione Veneto. Se la classificazione non è reperibile, l'impianto deve essere considerato di classe 2 stelle.

Il Comune invita inoltre la cittadinanza a mantenere stili di vita e comportamenti rispettosi dell'ambiente, come un minor utilizzo dell'auto privata, il mantenimento del riscaldamento in casa tra i 19 e i 21 gradi, e la chiusura dei battenti degli accessi al pubblico di uffici, attività ricreative o di culto, attività commerciali, attività industriali ed artigianali.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

PM10, allerta arancio a Verona. Divieto di accendere stufe a legna o pellet

VeronaSera è in caricamento