rotate-mobile
Cronaca Centro storico / Via Cappello

Nuovi plateatici nel centro storico: scoppia la polemica sulle concessioni

Si avvicina l'estate e anche quest'anno si torna a parlare della possibile installazione di nuovi plateatici. Contraria la presidente della Prima circoscrizione Daniela Drudi che contesta eventuali nuove concessioni in via Cappello

Questa volta a mandare su tutte le furie la presidente della Prima circoscrizione di Verona Daniela Drudi non sono i famigerati "bar fracassoni", e non è nemmeno un qualche componente dell'opposizione in Comune, bensì alcune scelte dell'amministrazione comunale, lei stessa facendo parte della Lista Tosi, e nella fattispecie il nuovo piano dei "plateatici" che a breve dovrà essere vagliato.

Il problema di fondo riguarda in particolare alcuni "restringimenti" che sarebbero previsti nella nuova mappatura per consentire l'installazione di sedie e tavolini all'aperto in strade come via Pelliccia o via Cappello. E propsio su quest'ultima, così come riportato da L'Arena, si concentrerebbero le aspre critiche di Daniela Drudi, la quale più volte ha ribadito la sua contrarietà a un provvedimento che porterebbe secondo lei a un eccessivo restringimento di un tratta di strada già di per se tutt'altro che ampio.

Dal canto suo l'assessore Ambrosini in merito afferma che ancora nulla è stato definito nel dettaglio e che l'implementazione dei plateatici, qualora venga attuata, sarà una forma di sperimentazione, passibile di modifiche. Ma la polemica intanto è dilagata e la presidente Drudi ribadisce la sua netta contrarietà alla trasformazione del centro storico in una specie di parco divertimenti per turisti in spregio delle esigenze dei residenti. Insomma, quella che si sta approssimando, anche su questo versante, si annuncia quale estate davvero molto calda.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuovi plateatici nel centro storico: scoppia la polemica sulle concessioni

VeronaSera è in caricamento