Domenica, 24 Ottobre 2021
Cronaca San Bonifacio / Corso Venezia

Con la pistola in mano vicino ad un condominio: bloccato dai carabinieri

L'arma da fuoco alla fine è risultata essere un giocattolo privo del tappo rosso, ma il ragazzo quando ha visto i militari ha iniziato ad insultarli e minacciarli: ora si trova in carcere in attesa del processo

La sua sospetta presenza è stata segnalata da un cittadino intorno alle 2.20 di venerdì, così i carabinieri del Norm di San Bonifacio si sono diretti al condominio indicato per verificare la situazione. 
Giunti sul posto, i militari si sono trovati davanti ad una persona che teneva in mano una pistola: si trattava di un cittadino romeno classe 1995, che quando ha visto la pattuglia ha iniziato ad insultare e minacciare le forze dell'ordine. Non sapendo se l'arma da fuoco fosse vera o meno, i carabinieri hanno deciso di procedere con molta cautela, chiedendo al giovane di liberarsi della pistola e cercando di dialogare con lui. Questi ha preferito non dare retta al personale di pattuglia, che però è riuscito a sfruttare un suo momento di disattenzione per saltargli addosso. Ha preso così il via una colluttazione che ha visto i militari avere la meglio senza riportare ferite: una volta bloccato l'individuo, è stato appurato anche l'arma da fuoco non era altro che un giocattolo privato del suo "tappo rosso". 
Il romeno nella mattinata di venerdì è stato poi portato davanti al giudice per la direttissima. Convalidato l'arresto per resistenza e violenza aggravate a pubblico ufficiale, è stata disposta la sua custodia cautelare in carcere in attesa del processo del 27 ottobre. 

Il Norm di San Bonifacio intanto, sotto la guida del capitano Vilona, prosegue nelle proprie indagini per comprendere cosa abbia portato il giovane in quel luogo, con un'arma che alla fine si è rivelata un giocattolo, ma che era stata "addobbata" perché risultasse vera alla vista. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Con la pistola in mano vicino ad un condominio: bloccato dai carabinieri

VeronaSera è in caricamento