Riqualificata la pista ciclopedonale tra Avesa e Ponte Crencano: "Un'opera attesa"

L’intervento, finanziato dal Comune con uno stanziamento di 68mila euro nell’ambito dei lavori di manutenzione straordinaria di strade e marciapiedi, è stato realizzato lo scorso maggio

Si è tenuta nel pomeriggio di mercoledì in via Carso, al termine dei lavori di riqualificazione, l’inaugurazione della pista ciclo-pedonale che collega i quartieri di Avesa e Ponte Crencano, in 2ª Circoscrizione. Presenti il vicesindaco Stefano Casali, l’assessore al Decentramento Antonio Lella, il consigliere incaricato allo Sviluppo delle Piste ciclabili Ansel Davoli, il presidente della 2ª Circoscrizione Filippo Grigolini e il coordinatore della Commissione Lavori Pubblici della Circoscrizione Ernesto Paiola.
L’intervento, finanziato dal Comune con uno stanziamento di 68mila euro nell’ambito dei lavori di manutenzione straordinaria di strade e marciapiedi, è stato realizzato lo scorso maggio e ha portato al rifacimento della pavimentazione della pista danneggiata da anni e quindi pericolosa per pedoni e ciclisti.
“Un bell’intervento – ha detto Casali – che si inserisce e completa un’area dove vengono promosse l’aggregazione e l’attività fisica. Un esempio positivo di collaborazione tra le istituzioni del territorio e i cittadini che si sono spesi per promuovere quest’opera”.
“Nonostante la carenza di risorse – ha aggiunto Lella – l’Amministrazione comunale ha scelto di intervenire mettendo in sicurezza la pista perché molto frequentata dagli abitanti di tutte le età”.
“Una riqualificazione molto attesa – ha detto Grigolini – che ha portato alla messa in sicurezza di una strada ciclo-pedonale fondamentale per i quartieri di Avesa, Pindemonte, Ponte Crencano e Quinzano perché collega centri sportivi, scuole, cimiteri e asili del territorio. Ringrazio l’Amministrazione comunale che è riuscita a trovare le risorse per finanziare questo intervento”.
La pavimentazione della pista ciclo-pedonale lunga 800 metri e larga 2,50 metri è stata ricostituita in asfalto sull'esistente basamento di calcestruzzo; la superficie è stata colorata con vernice rossa rifrangente bicomponente antisdruciolo, per definire chiaramente l'utilizzo esclusivamente ciclo pedonale.

IMG_19791-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto con tre giovani a bordo finisce fuori strada e contro un albero: tutti morti sul colpo

  • La vera storia di Santa Lucia, secondo la leggenda nata a Verona

  • Luca, Francesca e Chiara: i tre giovani morti nell'incidente di Bonavigo

  • Ha un nome il corpo trovato in A4: tocca alla Polstrada risolvere il giallo

  • Autovelox e telelaser, le strade di Verona controllate dalla polizia locale

  • Nasce il nuovo polo logistico del Gruppo Veronesi: 200 i lavoratori impiegati

Torna su
VeronaSera è in caricamento