menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Crede di atterrare a Boscomantico, invece è al Catullo. Pilota sanzionato

L'uomo era alla guida di un ultraleggero ma si è perso sui cieli. La sua manovra ha creato un forse disagio all'aeroporto anche se per fortuna nessuno si è fatto male

Si era perso nei cieli sopra Verona e non si è reso conto che la pista su cui stava atterrando con il suo piper non era quella di Boscomantico ma quella del Catullo. Può sembrare assurdo, dato che le due piste hanno dimensioni oggettivamente diverse, ma è accaduto qualche settimana fa, secondo quanto riportato da L'Arena.

Il pilota dell'aereo ultraleggero è un cinquantenne ed ha ricevuto una multa molto salata per il suo atterraggio, una manovra che ha messo a rischio l'incolumità degli operatori dell'aeroporto e poteva causare un problema serio ad un aereo, il cui arrivo al Catullo era previsto in dieci minuti. Per fortuna la pista è stata liberata in tempo e nessuno si è fatto male. È stato comunque grande il disagio procurato all'aeroporto veronese, disagio per cui il pilota del piper si è scusato, raccontando appunto di essersi perso e di aver confuso il Catullo con l'aeroporto Angelo Berardi di Boscomantico.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento