Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca Garda / Via Verona

Picchiati selvaggiamente in pieno centro all'ora dell'aperitivo senza alcun motivo

Due 38enni domenica si trovavano a Garda per trascorrere una giornata in relax, quando sono stati avvicinati da un gruppo di 20enni che senza alcuna spiegazione hanno iniziato ad insultarli

Li hanno aggrediti domenica in piazzale Europa a Garda, in pieno centro all'ora dell'aperitivo. Ad avere la peggio sono stati due 38enni presi a calci, pugni e colpi di casco da quattro ragazzi sui 20 anni. Una rissa in pieno centro senza alcun apparente motivo e secondo le forze dell'ordine non si tratterebbe neppure di un episodio casuale: i pestaggi durante la stagione turistica non sarebbero infatti una novità, soprattutto quando alcuni alzano un po' il gomito. 
I due aggrediti sono Diego Bertoncelli di Castelnuovo del Garda e Alessio Melegari di Sommacampagna. Il secondo se l'è cavata con dolori alle costole e lividi sul volto, mentre Bertoncelli ha rimediato lividi su viso, testa, gomiti e gambe, oltre a forti dolori a sterno, spalla e costole. Il 38enne di Catselnuovo, dopo essere andato al Pronto Soccorso, ha espresso la propria intenzione di sporgere denuncia. "Domenica - racconta sulle colonne de L'Arena - dalle 16 alle 19 io e il mio amico Alessio siamo stati sulla spiaggia vicino al bar la Motta, in località Cavalla. Verso le 18,45 ce ne siamo andati e, alle 19, eravamo nel parcheggio del piazzale Europa per andare a prendere la nostra auto. Abbiamo notato una bella cabrio inglese. L'abbiamo semplicemente indicata e siamo andati oltre. In quel momento un gruppo di giovani che ci sono parsi del posto, quattro ragazzi e una ragazza tra i 20 e 0 25 anni che erano al nostro fianco, hanno iniziato a rivolgersi al mio amico usando espressioni volgari. Non ne abbiamo capito la ragione. Poi si sono avvicinati e, quando ci siamo fermati davanti alla nostra auto, hanno iniziato a sfidarci senza motivo mentre noi cercavamo di andarcene. Hanno iniziato a colpirci, prima con i caschi che avevano in mano e poi rifilandoci calci e pugni fino a farmi cadere. E quando sono stato a terra hanno ulteriormente infierito". 
Un aggressione che i due amici non hanno esitato a definire "gratuita" e poi proseguono sempre sulle pagine de L'Arena: "Perché non provocata da alcun motivo. Io ho avuto la peggio perché a un certo punto stavo avendo la meglio sul ragazzo che mi aveva aggredito e così gli altri sono venuti a dargli man forte. Eravamo uno contro tre. Secondo noi quei ragazzi avevano assunto qualche sostanza. Avevano una grinta eccessiva che non ci è parsa provocata da alcolici". 
La confusione creata e le grida hanno attirato li altri ragazzi che si trovavano in zona e che sono accorsi in aiuto dei due. Una ragazza poi ha avvisato i carabinieri, che dalla stazione di Bardolino sono giunti in breve tempo sul posto. Al loro arrivo però il gruppetto aveva tagliato la corda e i militari hanno dato via alle indagini per rintracciarli, ascoltando testimoni e visionando i filmati delle telecamere di videosorveglianza. 

"Dico chiaramente che a Garda non c’è spazio per atti di violenza e di vandalismo. Quanto riportato dagli organi di stampa è un fatto che ha indignato l’intera comunità, quindi, posso assicurare che il Comune sta già collaborando con Carabinieri e Polizia Municipale per far individuare i responsabili di quanto avvenuto. Mettiamo a disposizione delle Forze dell’Ordine le immagini delle nostre telecamere, presenti in vari punti del paese, in modo che possano arrivare, nel più breve tempo possibile, ad identificare gli autori di questo comportamento inqualificabile. Garda non ha bisogno di questa pubblicità e certi comportamenti danneggiano tutti: residenti, turisti e quanti amano frequentare ristoranti e bar del nostro bellissimo paese. Per cui posso assicurare che non ci sarà alcuna tolleranza da parte di questa amministrazione nei confronti di comportamenti scorretti o dannosi verso i nostri cittadini e i nostri ospiti. Nel rispetto delle proprie competenze, il Comune di Garda vigilerà con assoluto rigore per tutelare chi frequenta il nostro paese. Sono state denunciate anche maleducazione e mancanza di senso civico: stiamo prendendo provvedimenti". Queste sono le dichiarazioni del sindaco di Garda, Antonio Pasotti, sull'episodio. Nessuna tregua quindi per i violenti. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Picchiati selvaggiamente in pieno centro all'ora dell'aperitivo senza alcun motivo

VeronaSera è in caricamento