menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Controlli notturni della polizia a Verona

Controlli notturni della polizia a Verona

Ubriaco in Piazza Erbe, spacca un bicchiere e prende a calci una cabina

Il giovane è stato denunciato dalla polizia per ubriachezza molesta ed anche per oltraggio a pubblico ufficiale, avendo usato parole offensive nei confronti degli agenti insieme ad un coetaneo

Nell'ambito dell'intensificazione dei servizi di controllo del territorio disposti dal questore di Verona Ivana Petricca, sono stati denunciati nella serata di ieri, 2 ottobre, due giovani veronesi di 22 e 21 anni. L'attività è stata coordinata dagli agenti nelle zone di maggiore affluenza del capoluogo, anche per verificare il pieno rispetto delle norme anti-Covid.

Il 22enne è stato notato dagli agenti in Piazza Erbe, davanti al locale Al Canton intorno all'una e mezza di notte. Il ragazzo, ubriaco, avrebbe rotto un bicchiere di vetro sul marciapiede adiacente al locale procurandosi un vistoso taglio alla mano. Inoltre, avrebbe anche preso a calci una cabina telefonica. Immediatamente, sono intervenuti gli agenti che lo hanno identificazione ed hanno cercato di riportare la situazione alla normalità. Il giovane, privo di mascherina, si sarebbe rivolto ai poliziotti proferendo parole estremamente oltraggiose e mantenendo un atteggiamento ostile. Tale situazione avrebbe attirato l'attenzione dei presenti, creando un assembramento di curiosi, tra i quali un altro giovane senza mascherina che avrebbe ripreso con il telefonino l'operato della polizia. Quest'ultimo, ripetutamente invitato dagli agenti ad indossare la mascherina, si è rifiutato categoricamente e si sarebbe rivolto agli operatori con espressioni gravemente oltraggiose. Per tutta la durata degli accertamenti, entrambi i giovani avrebbero mantenuto un atteggiamento molesto nei confronti dei poliziotti, continuando ad insultarli.

Al termine degli accertamenti, il primo giovane è stato denunciato per ubriachezza molesta e oltraggio a pubblico ufficiale, mentre il secondo è stato denunciato solo per oltraggio a pubblico ufficiale. Entrambi sono stati inoltre sanzionati per non aver rispettato le regole di contrasto alla diffusione del coronavirus.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Politica

Da Verona parte la crociata contro Sanremo, Castagna: «È diventato Sodoma e Gomorra?»

Attualità

L'ospedale di Negrar si aggiunge ai centri di vaccinazione anti-Covid

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento