rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Cronaca

Piazza Corrubbio, lite sulle responsabilit

Pd: "I residenti si sentono cittadini di serie B". L'assessore Corsi: "Chiedano a Zanotto"

Il parcheggio interrato si farà. Ma lo scambio di accuse tra vecchia e nuova amministrazione comunale continua, rinfocolato dalle proteste del comitato di residenti di San Zeno, che ha indetto un'assemblea pubblica per mercoledì 22 settembre alle 20.45 nella sala dell'Ater in piazza Pozza.

Secondo l'architetto Graziano Gabaldo, direttore dei lavori, l'opera verrà ultimata in meno di due anni e le ruspe rientreranno in azione entro settembre per i sottoservizi. Ad ora però, secondo i residenti, non si è vista anima viva nel cantiere, determinando un danno economico agli esercenti. "I residenti si dicono stanchi della situazione e sono al limite, non nascondono di sentirsi trattati come cittadini di serie B", denunciano Lorenzo Dalai, Matteo Mischi e Susanna Fasoli del Pd. "L'avvio dei lavori è prossimo ma dopo mesi di sopralluoghi e scavi archeologici, tutto è ancora come prima".

A stretto giro di posta la risposta dell'assessore alla viabilità Enrico Corsi: "La frittata del parcheggio interrato San Zeno l’ha fatta il loro partito. Se proprio vogliono vederci chiaro, come affermano, nell’assemblea pubblica che hanno convocato portino a relazionare l’ex Sindaco Zanotto e gli assessori competenti dell’epoca, cui potranno chiedere conto dei disagi che la loro scelta ha causato ai cittadini di San Zeno e come mai non sentirono il bisogno di chiedere il parere alla Circoscrizione e ai cittadini. Lo spieghino, finalmente, perché su questa procedura misteriosa e insolita vorrei anch’io vederci chiaro".


In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piazza Corrubbio, lite sulle responsabilit

VeronaSera è in caricamento