rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Cronaca

Piazza Corrubbio, l'incubo del cantiere infinito

Durante i lavori per gli spostamenti dei sottoservizi rinvenuta una tomba con copertura a volta

Non sembrano avere pace i lavori di costruzione del parcheggio in Piazza Corrubbio. Infatti continuano a essere rinvenuti nuovi reperti archeologici dal sottosuolo. L'ultimo in ordine di tempo è una struttura absidata e una tomba con copertura a volta.

I sanzenati sono preoccupati che questo procedere forzato a singhiozzo allunghi a dismisura la durata del cantiere. I commercianti, infatti, iniziano a sentire gli effetti economici negativi del minor flusso di persone nella zona. L'assessore alla Viabilità Enrico Corsi tranquillizza i residenti: "Vogliamo rassicurare i cittadini di San Zeno. Il recente ritrovamento non rallenterà i lavori in corso e la rimozione e il trasporto dei reperti, il cui costo sarà a carico della ditta costruttrice del parcheggio, avverranno nel giro di due mesi".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piazza Corrubbio, l'incubo del cantiere infinito

VeronaSera è in caricamento