menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Alberi caduti, banchi piegati e strade scivolose: in città è scattato il "piano neve"

Le operazioni di Polizia Municipale, Amia e Protezione Civile sono scattate già nella serata di domenica, per cercare di ridurre al minimo i disagi provocati dalle precipitazioni che si sono abbattute sul capoluogo scaligero

Il "piano neve" della Polizia Municipale, Amia e Protezione civile, è stato attivato già nella serata di domenica in seguito alle precipitazioni cadute sul capoluogo scaligero. 
Gli spargisale di Amia avevano già iniziato in giornata a passare sulle principali arterie: dal tardo pomeriggio infatti, sei mezzi hanno operato sul territorio comunale dando la precedenza alle principali direttrici, alla tangenziale nord, alle circonvallazioni, alle vie che portano agli ospedali, mentre lungo le strade collinari erano attivi i mezzi dotati di lame per liberare le corsie di marcia. 
"Siamo intervenuti – ha sottolineato il presidente Andrea Miglioranzi – non solo con i mezzi spargisale per permettere agli automobilisti di spostarsi con un po’ di agio, ma anche il settore giardini ha fatto la sua parte per mettere in sicurezza numerose alberature. La nevicata ha provocato la rottura di numerosi rami, soprattutto di alberi sempre verdi quali Pinus Pinea e cedri. 
Per risistemare le piante e rimuovere tutti i rami pericolosi appesantiti dal carico di neve servirà circa una settimana, dopodiché si tornerà ai consueti interventi di potatura e manutenzione del verde pubblico. I nostri operatori saranno presenti tutti i giorni nelle zone più colpite dalla nevicata e che necessitano di provvedimenti tempestivi e mirati".

La caduta di numerosi alberi ha richiesto l’intervento anche dei vigili del fuoco, mentre nella notte 20 banchetti della Fiera di Santa Lucia si sono piegati dal peso della neve, creando un pericolo anche a causa della presenza di elettricità per le luci interne. In quest'ultimo caso è intervenuta la Protezione Civile comunale con alcuni volontari, che hanno liberato la parte alta dei banchi.

Nessun incidente invece si è registrato dalle ore 20 di domenica a lunedì mattina, con 5 squadre di volontari della Protezione Civile operative per il taglio dei vegetali che si sono abbattuti anche su auto in sosta.

Problemi di viabilità sono stati segnalati in mattinata per la chiusura con new-jersey della Bra come disposto dalla Questura, in piazzale Guardini per un tir di traverso sulla carreggiata con ripercussioni anche in via Albere e per un autocarro che su ponte San Francesco stava perdendo il carico.

A Cadidavid, Borgo Roma, Quinzano e sul lungadige a Parona, per liberare la carreggiata dalla neve, è intervenuta Amia, ma la situazione è andata normalizzandosi nel corso della giornata, anche grazie alla pioggia e all’aumento della temperatura, che ha impedito la formazione di ghiaccio su molte strade.
Il tutto resta comunque monitorato dalla Centrale Operativa comunale collegata alle 200 telecamere di videosorveglianza.

La Polizia Municipale ribadisce la necessità dell'uso di gomme termiche e del rispetto dell'art. 25 del Regolamento di Polizia Urbana, che prevede l’obbligo per i proprietari, i locatari e gli inquilini delle case e gli esercenti di negozi, di laboratori e di pubblici esercizi, di provvedere allo sgombero della neve e del ghiaccio dai marciapiedi antistanti gli immobili di rispettiva competenza e di coprire o cospargere con materiale antisdrucciolevole le formazioni di ghiaccio sul suolo.

intervento post nevicata 10 dicembre 2017 2-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento