rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Cronaca Peschiera del Garda / Via Forte Laghetto

Controlli dei carabinieri, arrestati uno spacciatore e due topi d'appartamento

Posti di controllo e perlustrazioni dei militari della compagnia di Peschiera del Garda. Un 25enne marocchino è stato trovato con un etto di marijuana e due 20enni albanesi sono stati sorpresi mentre tentavano di scassinare la finestra di una villetta

Nel pomeriggio e nella serata di ieri, 20 gennaio, i carabinieri della compagnia di Peschiera del Garda hanno svolto un servizio di controllo straordinario del territorio contro i furti e un controllo nei luoghi di aggregazione giovanile. Il servizio ha visto impiegati 16 militari e 7 autovetture e sono stati svolti 15 posti di controllo. 60 persone sono state identificate, 43 i veicoli controllati, 5 le contestazioni al codice della strada effettuate. Sono state inoltre eseguite 3 perquisizioni veicolari e domiciliari.

In flagranza di reato 3 persone sono state arrestate in 2 distinte operazioni.

Nel tardo pomeriggio i carabinieri di Pescantina hanno arrestato un 25enne di origini marocchine, trovato in possesso di oltre un etto di marijuana. Nella sua abitazione i militari, oltre alla droga, hanno trovato e sequestrato anche il materiale necessario per confezionare le singole dosi. Per questi motivi il ragazzo è stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Il giudice del tribunale di Verona ha convalidato l'arresto, disponendo per il giovane l'obbligo di firma in attesa del processo.

Nell'ambito delle perlustrazioni effettuate dai carabinieri particolare attenzione è stata posta al contrasto dei furti in appartamento nelle abitazioni sul lago. Un occhio di riguardo è stato riservato alle abitazioni isolate, pattugliando le strade secondarie e periferiche. Nella rete dei carabinieri sono caduti due 20enni albanesi, clandestini, provenienti dal milanese, colti sul fatto mentre con un grosso cacciavite tentavano di scassinare le imposte di una villetta a Peschiera del Garda. I carabinieri di Lazise li hanno sorpresi verso le 22.30 in via Forte Laghetto, quando ancora non erano riusciti ad entrare nell'abitazione e li hanno arrestati in flagranza per tentato furto in abitazione in concorso. Trattenuti in camera di sicurezza, sono stati successivamente condotti in tribunale. Il giudice, dopo aver convalidato gli arresti, ne ha disposto la carcerazione a Montorio in attesa del processo.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Controlli dei carabinieri, arrestati uno spacciatore e due topi d'appartamento

VeronaSera è in caricamento