rotate-mobile
Giovedì, 29 Settembre 2022
Cronaca

Pericolo valanghe sul Baldo. Arpav: "Cautela"

Le precipitazioni di questi giorni hanno fatto aumentare il rischio a "forte"

Nevica sulle montagne del Veneto, entro la serata sono previsti dai 25 ai 40 centimetri sulle Prealpi a 1500 metri e dai 10 ai 20 centimetri sulle Dolomiti, inoltre domani mattina continueranno le precipitazioni con ulteriori apporti nevosi.

Proprio a causa di queste condizioni atmosferiche in questo weekend il rischio di valanghe tenderà ad aumentare da marcato (grado 3) a forte (grado 4) su una scala da 1 a 5. Il Dipartimento Regionale per la Sicurezza del Territorio – Centro Valanghe di Arpav segnala che sin da oggi il pericolo di valanghe potrà interessare anche le vie di comunicazione in quota e i comprensori sciistici più esposti.

Per evitare tragedie come quella che due settimane fa sul monte Baldo ha colpito i due ragazzi di Malcesine, l’Arpav condiglia di prestare particolare attenzione soprattutto alle escursioni “fuori pista” con gli sci, lo snowboard e le ciaspole.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pericolo valanghe sul Baldo. Arpav: "Cautela"

VeronaSera è in caricamento