menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Perbellini dribbla le critiche "Noi abbiamo fatto molto"

Perbellini dribbla le critiche "Noi abbiamo fatto molto"

Perbellini dribbla le critiche "Noi abbiamo fatto molto"

L'assessore alla Cultura respinge gli attacchi dei candidati alle primarie Pd: "Parlino nel merito"

La cultura è stato un tema toccato molto spesso dai tre candidati alle primarie Pd in vista delle elezioni aministrative 2012 di Verona. Michele Bertucco, Mario Allegri e Antonio Borghesi, che si sfideranno domenica 4 dicembre per stabilire chi sarà il candidato sindaco del centro-sinistra, in più occasioni hanno messo nel mirino l'operato dell'amministrazione comunale riguardo questo settore, dichiarando che si poteva fare di più e di meglio. "Nulla è stato fatto per il patrimonio culturale scaligero", si legge nel programma elettorale di Mario Allegri.

L'assessore alla Cultura Erminia Perbellini però non ci sta: "Io sarei molto contenta di ricevere critiche nel merito - ha commentato - su dati certi. Rifiuto queste affermazioni, perché per esempio abbiamo organizzato tredici mostre sotto il nome Invisibilia, un contenitore in cui abbiamo tirato fuori patrimonio culturale della città mai visto da nessuno. Non mi risultano esperienze precedenti in questo senso".

L'assessore poi passa in rassegna i progetti in cantiere nel prossimo futuro: "Ora apriremo il museo degli Affreschi, recuperato dopo molto tempo di oblio - dichiara - e abbiamo ottenuto un contributo di oltre quattro milioni di euro per il recupero di colle San Pietro. Con queste risorse verrà restaurato tutto il museo archeologico che si trova sopra il Teatro Romano. Un'operazione importante".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento