rotate-mobile
Cronaca Vigasio

Nel suo pc oltre 2.500 file pedopornografici, arrestato elettricista di Vigasio

L'uomo di 56 anni è recidivo ed è stato portato in carcere. Nel computer sono stati trovati foto e video di abusi sessuali anche su bimbi di pochi mesi

Foto e video in cui erano stati immortalati bambini e ragazzini. I più piccoli avevano pochi mesi, i più grandi 16 anni. Tutti ripresi in atti sessuali compiuti da soli, tra di loro o con adulti. Poco più di 2.500 file di tipo pedopornografico sono stati trovati nel computer di un elettricista di 56 anni. L'uomo è originario della provincia di Ravenna, ma dal 2020 è residente a Vigasio. E proprio perquisendo la sua abitazione veronese gli agenti della polizia postale hanno trovato il pc contenente le immagini degli abusi.

Il 56enne è stato arrestato e portato in carcere nell'ambito di un'operazione compiuta dalla polizia il 28 luglio scorso. Come scritto da Laura Tedesco sul Corriere di Verona, lunedì l'arrestato è stato sottoposto in carcere all'udienza di convalida dell'arresto davanti al gip e alla presenza del suo avvocato. L'uomo, con già un precedente specifico risalente a dieci anni fa, è rimasto in silenzio e non ha detto nulla su ciò che è stato trovato nel suo computer dagli investigatori. Investigatori che ora stanno cercando di ricostruire la sua rete di contatti, in cerca di altri pedofili e dei creatori del materiale pedopornografico.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nel suo pc oltre 2.500 file pedopornografici, arrestato elettricista di Vigasio

VeronaSera è in caricamento