rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Cronaca

Pd, scopo 500 firme contro il cemento in zona Stadio

Il Partito Democratico intende far pesare le adesioni in Consiglio comunale per "salvare" il verde

Sono 400 le firme raccolte dal Partito Democratico a partire dall'1 ottobre a oggi contro gli interventi previsti dal Piano degli interventi in zona Stadio. Obiettivo raggiungere 500 firme entro due setimane, in maniera che possano essere presentate in Consiglio comunale come "Osservazioni al Piano". Poi spetterà all'assemblea accoglierle o meno.

Il Pd punta il dito soprattutto ai progetti che interessano via Sogare, via Pirandello e via Cristofoli, dove, secondo il consigliere comunale Carla Padovani, verranno costruiti circa 7mila metri quadrati di superficie abitativa. In previsione, infatti, lì sorgeranno palazzi da nove piani. "Si tratta di preservare le ultime tre aree verdi rimaste nel quartiere - continua il consigliere - anche perché le aree trasformabili presenti nel Pat, diversamente da quanto afferma il vicesindaco Vito Giacino, non corrispondono necessariamente ad aree edificabili o di completamento edilizio".

La richiesta che il Pd fa a palazzo Barbieri è chiara: "Vogliamo l'azzeramento di questi interventi per dotare il quartiere di aree verdi di cui ha assolutamente bisogno, oltre che diritto", afferma Federico Benini, coordinatore del terzo circolo Pd.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pd, scopo 500 firme contro il cemento in zona Stadio

VeronaSera è in caricamento