Traforo delle Torricelle scontato del 20%. "Chiacchiere, una presa in giro"

Il consigliere comunale Michele Bertucco e il comitato dei cittadini contrari all'opera criticano la nuova proroga concessa all'Ati guidata da Technital

Traforo delle Torricelle con sconto. Continua il tentativo di Technital e delle altre azione dell'Ati che dovrebbe realizzare l'opera di tenere in piedi il progetto a colpi di proroghe. L'ultima concessa scadrà a fine anno e permetterà di verificare la sostenibilità di un nuovo progetto che prevede una riduzione dei costi del 20%. "Ennesima mossa dettata dalla disperazione di dover perdere oltre l’appalto anche la fideiussione - ha commentato il consigliere comunale Michele Bertucco - Il sindaco si è rimangiato di nuovo la parola, accordando un nuovo ultimatum dopo quello irrevocabile del 20 novembre, rendendo evidente quanto siano malferme le sue decisioni. Da anni stiamo assistendo ad una penosa trattativa in cui è il concessionario a dettare le condizioni all’amministrazione quando, in una città normale, dovrebbe accadere l’esatto contrario".

"Dire che si possono togliere dal preventivo 100 milioni senza alterare la natura del progetto è pura propaganda - conclude Bertucco - Che la nuova proposta sia bancabile e che ci possa essere l'adesione di Abertis sono solo chiacchiere, in assenza di riscontri scritti".

L'unica soluzione per Bertucco rimane quella di chiudere la vicenda con la riscossione della fideiussione. Come vorrebbero anche i cittadini del comitato dei contrari al traforo, comitato che di fronte alla possibilità di uno sconto sul costo dell'opera sottolinea: "Secondo le norme del project financing la proposta originale è modificabile solo prima della gara e solo per esigenze dell'amministrazione. Oggi siamo a gara conclusa e ad aggiudicazione deliberata, in una fase cioè in cui i patti sono definiti e vincolano ambo le parti". 

"Siamo di fronte all’ennesimo tentativo di puntellare con mezzi poco credibili un progetto faraonico al solo scopo di non ammetterne il naufragio e di non accettare il pagamento della fideiussione di otto milioni - conclude Alberto Sperotto del comitato contro il traforo - Ma tutto ha un limite ed è ora di mettere la parola fine smettendo di prendere in giro la gente".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Arriva il maltempo in Veneto, pioggia e neve: "Stato di attenzione" della protezione civile

  • Omicidio a Verona: ammazza una 51enne e confessa due giorni dopo

  • Persona investita da un'auto, trasportata d'urgenza in ospedale: è grave

  • Ladri acrobati si arrampicano fino al quinto piano e svaligiano l'appartamento

  • Braccato dai carabinieri per il tentato omicidio della fidanzata, si dà fuoco

  • Due semafori abbattuti da auto: sanzionati un uomo e neopatentata positiva all’etilometro

Torna su
VeronaSera è in caricamento