rotate-mobile
Cronaca porta San Giorgio

Verona, 350 patenti sospese in 30 giorni: 141 guidavano ubriachi

Al dato si aggiungono i 20 che guidavano sotto l'effetto di droghe. In media fanno sette patenti al giorno ritirate a maggio. Da gennaio sono invece 1407 le tessere arrivate in Prefettura. Buona, tuttavia, la prevenzione

Patenti ritirate e sospese: nemmeno maggio segna una battuta d'arresto. Nei 30 giorni scorsi, infatti, la Prefettura ha rilevato 350 procedure di sospensione, tra cui 141 per guida in stato di ebbrezza e in particolare 20 per guida sotto l'effetto di sostanze stupefacenti. In media sono 7 patenti al giorno. Le tessere ritirate per elevata veocità sono in linea con quelle degli scorsi mesi: 5 i casi accertati in cui i conducenti portavano il mezzo oltre i 40 chilometri orari dei limiti massimi consentiti.

I dati giungono dagli uffici di piazza dei Signori, in relazione alle iniziative intraprese dal prefetto, Perla Stancari, in materia di prevenzione di incidenti stradali. Da gennaio a oggi sono state sospese 1407 patenti, tra cui 543 per guida in stato di ebbrezza e 76 per guida sotto effetto di droga. Venticinque i conducenti fermati per il superamento della soglia dei 40 chilometri oltre il limite. Tuttavia ci sono alcuni dati confortanti: d’intesa con il Dipartimento di prevenzione dell'Ulss 20 di Verona, la Prefettura ha disposto la rilevazione dei dati relativi ai controlli effettuati a campione, nel mese di maggio, sull’uso di cinture anteriori e caschi nelle zone urbane (centrale, periferiche ed extraurbane). Complessivamente il sistema di prevenzione sembra reggere bene: in tutte le aree si usa il casco e anche le cinture di sicurezza vengono sfruttate con punte del 91,8% riguardo il monitoraggio a porta San Giorgio.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verona, 350 patenti sospese in 30 giorni: 141 guidavano ubriachi

VeronaSera è in caricamento