menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine generica

Immagine generica

Partorisce in casa guidata al telefono da un infermerie, in attesa dell'ambulanza

È accaduto a Bovolone nella mattinata di mercoledì. Il piccolo non ha dato il tempo ai mezzi del 118 di arrivare sul posto ed è venuto alla luce nell'abitazione: insieme alla madre è stato poi portato all'ospedale di Legnago per i controlli del caso

Momenti concitati quelli vissuti in un'abitazione di Bovolone nella mattinata di mercoledì 13 gennaio, che si sono però conclusi con una grande gioia. 

Intorno alle 8.30 infatti è arrivata una chiamata al 118 da parte di una coppia di genitori che chiedeva l'intervento del personale medico: la donna infatti era incinta e il piccolo aveva deciso di venire alla luce. 
Tanta a quanto pare la fretta del neonato di conoscere i propri genitori, al punto che non ha dato il tempo ai mezzi del 118 di arrivare alla casa: un infermiere infatti ha dunque dovuto guidare il parto al telefono dalla centrale operativa. Fortunatamente tutto è andato per il meglio: ambulanza ed elicottero sono arrivati sul posto trovando madre e figlio, che sono stati traportati all'ospedale di Legnago per i controlli del caso. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Veneto in area "rosso scuro" per l'Europa. Zaia: «Dati fuorvianti»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento