rotate-mobile
Cronaca San Massimo / Via Urbano III

Chiama il 118 ma il piccolo non dà il tempo all'ambulanza di arrivare: parto in casa a Verona

La chiamata al personale sanitario è arrivata intorno alle ore 5 di martedì, ma la donna alla fine ha partorito nella propria abitazione e successivamente è stata condotta in ospedale insieme al neonato per accertamenti

Sono stati momenti di grande concitazione quelli vissuti in un'abitazione di San Massimo, a Verona, nelle primissime ore di martedì, che fortunatamente si sono conclusi nel migliore dei modi. 

Erano circa le 5 del mattino quando è scattato l'allarme: una donna incinta, residente in via Urbano III, ha infatti avvisato il 118 che le si erano rotte le acque. Sul posto sono state quindi inviate un'ambulanza ed un'automedica con il personale sanitario, ma non hanno fatto ora ad arrivare per il lieto evento. Assistita telefonicamente, la neomamma ha partorito il piccolo in casa: i due sono stati poi condotti all'ospedale di Borgo Trento per gli accertamenti del caso. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chiama il 118 ma il piccolo non dà il tempo all'ambulanza di arrivare: parto in casa a Verona

VeronaSera è in caricamento