Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca Stazione / Piazzale 25 Aprile

In partenza con il bus per tornare in patria per le ferie, viene truffata da un connazionale

Una donna originaria della Romania si trovava alla fermata di piazzale XXV Aprile, quando è stata avvicinata da un uomo che, con la scusa di chiederle informazioni, le ha chiesto in prestito il telefono

Erano circa le 11.30 del mattino quando una signora rumena ha chiamato la Sala Operativa del 113, per denunciare una truffa subita poco prima di salire sull'autobus che l'avrebbe riportata in patria per le ferie.

In attesa del pullman diretto in Romania presso Piazzale XXV Aprile, la donna è stata avvicinata da un connazionale che con la scusa di chiedere informazioni sugli orari è riuscito a farsi prestare il telefono della donna con il quale ha contattato la società di taxi che gestisce il servizio di trasporti internazionali. Dopo pochi istanti, proprio da tale fantomatica società di trasporti è giunta una chiamata al telefono della signora per comunicarle che l’orario e il luogo di partenza per il viaggio erano cambiati. Poco dopo, magicamente, è spuntato un falso addetto, travestito da autista che si è proposto di accompagnare entrambi presso il nuovo punto di partenza. Giunti così in Via Camuzzoni, i tre sono stati avvicinati da una donna, chiaramente italiana e vestita da poliziotta, la quale con il pretesto di un controllo sul trasporto di droga e soldi falsi, si è fatta consegnare tutti i contanti dalla signora rumena, ben 3000 euro, per poi dileguarsi con i soldi ed i due complici stranieri.

Un analogo episodio era già accaduto nei mesi scorsi, proprio con le stesse modalità e nello stesso luogo. Pertanto la polizia invita i cittadini rumeni che si apprestano a compiere un viaggio verso casa e che dovessero trovarsi in simili situazioni a chiamare immediatamente il 113.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In partenza con il bus per tornare in patria per le ferie, viene truffata da un connazionale

VeronaSera è in caricamento