menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Parco della Lessinia, Zanoni promette battaglia: "No alla sua riduzione"

"Con la scusa di contenere i cinghiali Zaia riduce ancora le aree protette. Il vero obiettivo della Regione è smantellarle e il rischio, per la Lessinia, è che si arrivi a poter sparare al lupo", sostiene il consigliere del Partito Democratico

Con la scusa di contenere i cinghiali Zaia riduce ancora le aree protette. Il vero obiettivo della Regione è smantellarle e il rischio, per la Lessinia, è che si arrivi a poter sparare al lupo.

Queste le parole del consigliere regionale del Partito Democratico Andrea Zanoni, in vista dell'approdo in Consiglio della proposta della nuova perimetrazione e zonizzazione del Parco della Lessinia, approvata a fine anno in Giunta.

Daremo battaglia in aula contro questo provvedimento. Con le modifiche si potrà sparare nel perimetro finora protetto, declassato ad area contigua. Anche se è stato dimostrato come la caccia sia inefficace nel contenimento dei cinghiali. Non vogliamo negare che la fauna selvatica crei problemi alle attività agricole, ma la soluzione non è cancellare i parchi. Bisogna sempre ricordare come il Veneto sia una delle regioni più cementificate d’Europa, Zaia dovrebbe pensare ad aumentare le aree protette, non eliminarle. Il Parco della Lessinia dove è possibile osservare cervi, camosci alpini, marmotte, oltre a numerosi specie di uccelli selvatici come l’aquila reale, il falco pellegrino, il fagiano di monte e il merlo acquaiolo deve essere valorizzato. Non dimentichiamo - insiste Zanoni - quanto accaduto lo scorso anno col Parco Colli, con la maggioranza che aveva dato il via libera, nel Collegato al bilancio, a un emendamento di Berlato che cancellava il 90% dell’area protetta salvo poi fare dietrofront grazie alla nostra mobilitazione unita a quella del territorio.
Occorre rilanciare i Parchi, dare un assetto stabile ai consigli direttivi, anziché procedere a colpi di commissariamento; la Legge quadro di riforma però - chiude Zanoni - è sempre ferma in Commissione, la maggioranza non ha ancora trovato il tempo per calendarizzarla a testimonianza di quanto la Regione sia davvero vicina ai territori.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento