Cronaca Borgo Trento / Viale della Repubblica

Cantiere di Viale della Repubblica in abbandono. Tosi scrive a Chievo 2000 srl

La società titolare della concessione per la realizzazione del parcheggio privato interrato ha ricevuto una lettera di diffida del sindaco per il ripristino di una situazione di decoro e di pulizia

Il sindaco di Verona Flavio Tosi ha inviato una lettera di diffida alla società in liquidazione Chievo 2000 srl, titolare della concessione per la realizzazione del parcheggio privato interrato in viale della Repubblica, intimandole di assumere con urgenza ogni misura idonea a garantire il ripristino di una situazione di decoro e di pulizia nel tratto stradale interessato dal cantiere.

Il cantiere è in abbandono. La conclusione dei lavori era prevista per luglio 2016, ma ci sono parecchi problemi e oltre alle critiche del Partito Democratico, si sono aggiunte recentemente quelle dei cittadini di Borgo Trento. I commercianti hanno segnalato che la zona sta diventando sempre più pericolosa, soprattutto la sera, inoltre il cantiere sembra agli occhi dei residenti una discarica a cielo aperto. E anche dalla seconda circoscrizione si sono fatti sentire, inviando solleciti e chiedendo che sia la ditta che gestisce i cantiere a sobbarcarsi i costi di sistemazione dell'area,

Ora si è fatto sentire anche Tosi, anche se questo non è l'unico ultimatum che il primo cittadino ha scritto sulla vicenda. E in attesa di valutare l'adozione di possibili ordinanze autoritative di tipo igienico-sanitario, Tosi ha ricordato alla ditta che la violazione dell'obbligo di curare la manutenzione ordinaria e straordinaria dell'area è una delle cause di revoca della concessione.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cantiere di Viale della Repubblica in abbandono. Tosi scrive a Chievo 2000 srl

VeronaSera è in caricamento