Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca Stadio / Viale Andrea Palladio

Caos parcheggi nel quartiere attorno alla stazione dei treni di Porta Nuova

Il nuovo parcheggio sotterraneo in stazione Porta Nuova è stato inaugurato circa un mese fa, ma la situazione è andata progressivamente deteriorandosi per quanto riguarda la viabilità all'interno del quartiere che circonda la zona

Via Case Ferrovieri, via delle Coste, via Nascimbeni, via Palladio, eccole qui le strade prese d'assalto dagli automobilisti alla disperata ricerca di un parcheggio dove poter lasciare la propria automobile. Si tratta di vie che compongono il quartiere intorno alla stazione dei treni di Porta Nuova, dove a seguito delle modifiche alla viabilità e all'apertura del parcheggio sotterraneo, gli spazi in superficie si sono ridotti. E ora gli automobilisti hanno fatto ricorso alle strade e viuzze limitrofe, rendendo di fatto però molto difficile la vita persino ai residenti, con macchine in doppia fila, parcheggi improvvisati agli incroci, quando non addirittura all'interno di cortiletti privati o negli appositi spazi riservati ai mezzi pubblici. In buona sostanza, il caos.

Il nodo del problema sembra essere la tolleranza zero con la quale i Vigili ora hanno, giustamente, deciso di applicare il regolamento che prevede nella cosiddetta zona "kiss&ride" adiacente la stazione, di poter sostare solamente 15 minuti. Cosa che fino a poco tempo fa veniva spesso trasgredita impunemente. In merito, come riferisce l'Arena, sono intervenuti anche i dipendenti delle Poste che si affacciano su Piazzale XX Aprile: "La sosta è peggiorata: ades- so c'è più caos di prima. Da quando è stata chiusa l'area 'kiss&ride', trovare parcheggio nelle vicinanze dell'ufficio e lungo via Case Ferrovieri è molto più difficile. Per iniziare a lavorare puntuali alle 7, occorre arrivare almeno alle 6 per la ricerca dello stallo. E siamo al punto che ci mettiamo d'accordo con i colleghi che smontano dai turni di notte perché ci tengano il posto. E temiamo sarà ancora peggio, quando anche qui saranno disegnati gli stalli blu".

Qualcuno potrebbe ben pensare che sarebbe sufficiente utilizzare il nuovo parking sotterraneo, guarda caso costruito proprio per creare nuovi posti auto. Giusto e ineccepibile ragionamento, se non fosse però che i prezzi per poterlo utilizzare, diciamo così, non sono esattamente da fascia "popolare": 1,80 euro all'ora, rispetto al singolo euro degli stalli blu esterni, 16 euro per l'intera giornata e 80 euro per l'abbonamento mensile. Cifre che qualcuno può certamente permettersi di pagare, ma che evidentemente altrettante persone e forse più, si trovano invece impossibilitate a sborsare. In merito, come riporta l'Arena, uno dei residenti di via Palladio spiega: "Una riorganizzazione della sosta è necessaria soprattutto per liberare i marciapiedi dalle troppe auto che ci parcheggiano sopra. Spesso le macchine sostano davanti ai cancelletti, sbarrando l'uscita ai residenti. In ogni posticino arriva qualcuno a parcheggiare. Ma quando una parte degli stalli diventerà blu probabilmente la situazione peggiorerà. Bisogna pensare in primo luogo alle esigenze dei pendolari. Non tutti possono permettersi di pagare così tanto la sosta nel parking privato o in strada".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caos parcheggi nel quartiere attorno alla stazione dei treni di Porta Nuova

VeronaSera è in caricamento