Insegnava nella Bassa il 41enne morto in montagna tra Veneto e Friuli

Paolo Ambroso era professore all'Istituto Comprensivo "Carlo Ederle" di Villa Bartolomea, dove tutti lo piangono: «Non ti dimenticheremo. Le tue parole, le tue visioni, la tua musica sono state le nostre»

Paolo Ambroso (Foto Facebook)

«Era un artista e amava quella montagna che lo ha strappato all'affetto dei suoi cari. Non ti dimenticheremo professore. Le tue parole, le tue visioni, la tua musica sono state le nostre. Un dolore muto ci toglie il respiro, mentre vediamo ancora la tua ombra che si aggira inquieta tra le aule piene di ragazzi e di chitarre, e tu che parlavi con noi di Garcia Lorca e della musica tzigana e di tutto quello che ci innalzava al cielo. Siamo tutti sconvolti». È l'intero Istituto Comprensivo "Carlo Ederle" di Villa Bartolomea a piangere Paolo Ambroso, il professore di chitarra deceduto domenica scorsa, 27 settembre, durante un'escursione in montagna.

L'INCIDENTE IN CUI È MORTO PAOLO AMBROSO

Il 41enne di Rovigo, come riportato da Ansa, è deceduto a causa di una scivolata. L'insegnante è caduto in un ghiaione per 200 metri sul sentiero che dal Monte Cavallo scende verso Forcella della Val di Sughet, tra la provincia veneta di Belluno e quella friuliana di Pordenone. Insieme a Paolo Ambroso, c'era un altro escursionista che ha chiamato i soccorsi ed ha anche tentato di rianimare l'amico. La nebbia non ha permesso l'avvicinamento dell'elicottero dal versante friulano e per questo sono stati allertate anche i soccorritori veneti, mentre una squadra del soccorso alpino di Pordenone cercava di raggiungere Paolo Ambroso risalendo a piedi. È stata l'eliambulanza del Suem di Pieve di Cadore a sbarcare l'equipe medica a circa 200 metri dal punto in cui si trovava la vittima, ma il personale sanitario ha potuto solo constatare la morte del 41. Mentre il compagno di escursione è stato accompagnato a Col Indes. La salma di Paolo Ambroso è stato poi recuperata con un verricello, una volto ottenuto il nulla osta da parte della magistratura.

UNA MOGLIE E TRE FIGLIE

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Paolo Ambroso viveva a Rovigo. Era sposato con Alice e aveva tre figlie. Ma lo piangono anche i suoi genitori ed il suo fratello maggiore. Oltre ad essere un insegnante, il 41enne era anche il chitarrista del gruppo L'Istrice.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dal reparto Covid-19 di Borgo Trento: «Sappiamo cosa ci aspetta per i prossimi mesi»

  • Quanta acqua devo bere al giorno? Ecco quello che non sapevi

  • Lo studio a Negrar: «Minore è la quantità di virus, meno gravi i sintomi della malattia»

  • Contro gli assembramenti, provvedimenti diversificati e "zone rosse" a Verona

  • Un morto ed un ferito per un incidente motociclistico a Caprino Veronese

  • Nuova ordinanza a Verona contro il virus: le tre "aree" della città e tutti i divieti in vigore

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeronaSera è in caricamento