Cronaca Centro storico / Piazza Bra

Trovato sdraiato su una panchina in piazza Bra e con la tosse: scatta il protocollo coronavirus

«Si tratta di situazioni che ci eravamo preparati ad affrontare - ha chiarito il sindaco di Verona Sboarina - perché alcune problematiche sono legate anche a fragilità sociali»

Piazza Bra

Questa mattina, sabato 18 aprile, la pattuglia della polizia locale del Comune di Verona presente in piazza Bra è intervenuta per soccorrere una persona, sdraiata su una panchina in precarie condizioni di salute. Riscontrato che la persona avrebbe presentato tosse e febbre, è quindi scattato il protocollo per persone positive al coronavirus e la sanificazione della panchina. Lo si apprende da una nota di palazzo Barbieri dopo che lo stesso sindaco di Verona aveva riferito dell'episodio durante il punto stampa mattutino.

A Verona vige al momento anche il divieto di sedersi sulle panchine, in virtù di un'ordinanza sindacale che è stata confermata a inizio settimana. Ad ogni modo, il primo cittadino scaligero, conscio della fragilità della condizione sociale della persona coinvolta, si è soffermato piuttosto sul fatto che sono già state valutate per tempo queste possibili circostanze di precarietà interne alla città e, dunque, anche le relative modalità d'intervento e supporto: «Si tratta di una situazione che ci eravamo preparati ad affrontare - ha chiarito il sindaco Sboarina - perché alcune problematiche sono legate anche a fragilità sociali. Già da giorni, e in collaborazione con prefettura, curia ed esercito, siamo impegnati su questo fronte e via via stiamo trovando sistemazione a queste persone, senza troppa enfasi».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trovato sdraiato su una panchina in piazza Bra e con la tosse: scatta il protocollo coronavirus

VeronaSera è in caricamento