Accusato di violenza sessuale durante il "venerdì gnocolar": condannato al carcere

Si tratta di un 43enne marocchino che durante la sfilata dei carri era stato denunciato da una giovane ragazza 18enne di averla palpeggiata. Ieri la condanna a 1 anno e 8 mesi di carcere

immagine di repertorio

Durante la tradizionale sfilata dei carri che si svolse il venerdì gnocolar del 2017, l'uomo aveva allungato le mani per palpeggiare il fondoschiena di una giovane studentessa, intenta come tutti a festeggiare il carnevale. Si tratta di un cittadino marocchino 43enne che, così come riporta il quotidiano L'Arena, nella giornata di ieri è stato condannato a un anno e otto mesi di carcere.

Il protagonista della vicenda quel giorno era ubriaco e, secondo quanto venne riferito al tempo dalla questura scaligera, pare avesse peraltro molestato anche alcune altre ragazze, sempre approfittando della folla per il Bacanal.

Una di queste però, una 18enne, aveva prontamente avvisato le forze di polizia del fatto ed era riuscita ad indicare l'uomo agli agenti intervenuti, i quali lo avevano poi portato in questura per accertamenti. Il 43enne marocchino venne quindi accusato di "violenza sessuale" e per lui è arrivata ieri, a distanza di poco più di un anno dai fatti, la condanna al carcere. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Va allo Spi per un controllo: 70enne scopre che l'inps gli deve quasi 37 mila euro

  • Protagonista del servizio di "Striscia la Notizia", aggredito e derubato in città

  • Omicidio di Isola Rizza ripreso dalle telecamere: il cerchio inizia a stringersi

  • Illasi, non digerisce un commento negativo della suocera e l'accoltella

  • Boato nella notte a Verona: bancomat assaltato e ladri in fuga col denaro

  • Controlli notturni dei carabinieri di Legnago e San Bonifacio per contrastare i furti in casa

Torna su
VeronaSera è in caricamento