menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(Foto generica di repertorio)

(Foto generica di repertorio)

Palpeggiava le sue studentesse, prof universitario patteggia 2 anni di pena

Le riceveva nel suo ufficio di Verona o in quello di Vicenza, si sedeva accanto a loro per revisionare le tesi e poi allungava la mano sul loro fondoschiena. E in un caso, si sarebbe spinto anche sotto i vestiti

Giovedì scorso, 4 febbraio, un professore universitario di San Giovanni Lupatoto ha patteggiato la pena di due anni reclusione, ottenendo la sospensione condizionale. L'uomo di 40 anni era stato accusato di aver più volte palpeggiato almeno otto sue studentesse. Ragazze che lui riceveva nei suoi uffici, a Verona e a Vicenza, per la revisione delle tesi e su cui allungava le mani, toccando loro il fondoschiena. Ed in un caso, sarebbe riuscito a far scivolare la mano anche sotto il vestito, avendo un contatto diretto con la pelle della malcapitata vittima. Gli episodi sarebbero avvenuti dal 2013 al 2018 ed il professore non si sarebbe fermato neanche di fronte alle reazioni delle giovani, che in vari modi cercavano di liberarsi dalla sua presa.

Il 40enne è un professore associato del dipartimento di economia aziendale dell'università di Verona, come riportato da Benedetta Centin sul Corriere di Verona. Secondo la ricostruzione della Procura, fondata sulle indagini dei carabinieri del nucleo investigativo, l'uomo si sedeva accanto alle vittime nel suo studio e, mentre controllavano le tesi, lui appoggiava la mano sul fondoschiena delle studentesse, lo palpava e lo massaggiava. A quel punto, le ragazze si allontanavano per evitare di essere ancora oggetto delle sgradite attenzioni del professore. Ma lui avrebbe comunque continuato.

I militari hanno raccolto le versioni di otto studentesse ed anche l'uomo ha collaborato alle indagini.

L'imputato si è accordato con il pubblico ministero ed ha chiuso il procedimento con un patteggiamento. Al prof è stata sospesa la pena di due anni di carcere, ma dovrà collaborare gratuitamente ad un progetto promosso dal Comune di Ferrara di Monte Baldo e si dovrà sottoporre ad percorso di recupero psichiatrico. Inoltre, il giudice ha disposto per lui anche la sospensione dai pubblici uffici per un anno.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    Pasta di legumi: benefici e ricetta

  • social

    Aperti online i Casting dello Zecchino d’Oro

  • social

    L'Acqua in uno scatto: concorso a premi

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento