rotate-mobile
Cronaca Nogara / Via San Francesco

Padre, madre e figlio intossicati in appartamento da una "stufa artigianale"

La famiglia, residente a Nogara, nella serata di domenica è stata soccorsa dal personale del 118 e condotta all'ospedale di Legnago, dove è stata sottoposta alla camera iperbarica

È stata una brutta serata quella di domenica 29 dicembre per una una famiglia residente a Nogara, che è stata trasportata in ospedale per un'intossicazione da monossido di carbonio
Il personale del 118 è intervenuto nell'appartamento di via San Francesco dove abitano padre, madre e figlio, che per scaldarsi avrebbero messo alcune braci in una pentola, trasformandola così in una sorta di "stufetta artigianale". Il gas emesso però avrebbe intossicato i tre, che intorno alle 21.30 sono stati soccorsi e portati in codice verde all'ospedale di Legnago, dove sono stati sottoposto alla camera iperbarica. Sul posto si sono diretti anche i vigili del fuoco, per mettere in sicurezza la casa. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Padre, madre e figlio intossicati in appartamento da una "stufa artigianale"

VeronaSera è in caricamento