Cronaca Centro storico / Corso Porta Nuova

L'ospedale di Medjugorie sarà un po' veronese e bresciano: costituita la Fondazione

A Brescia è stato firmato l'atto costitutivo della Fondazione Saint James Hospital che avrà sede a Verona e prevede di realizzare un ospedale in Bosnia Erzegovina

Un ospedale di pronto soccorso verrà costruito a Medjugorie, in Bosnia Erzegovina, ma il nosocomio sarà anche un po' veronese e bresciano. Infatti ieri martedì 30 giugno, al centro Paolo VI di Brescia è stato firmato l'atto costitutivo della Fondazione Saint James Hospital formata da imprenditori e professionisti bresciani e veronesi. Alla fondazione è affidato il compito di costruire l'ospedale nella città della Madonna. Il nuovo organo avrà sede a Verona in corso Porta Nuova e vede tra i suoi membri Paolo Brosio, giornalista molto devoto alla Madonna di Medjugorie.

Il presidente della Fondazione è Romano Tavella, presidente della Società gestione servizi del Gruppo Banco Popolare di Verona. Veronese è anche l'architetto che si è occupato del progetto, Vittorio Gugole. La Fondazione Saint James Hospital è nata dall'alleanza tra due associazioni, Stella Mattutina di Verona, e Olimpiadi del Cuore Onlus, fondata a Brescia da Paolo Brosio. Quest'ultimo è assiduo frequentatore del Santuario della Madonna del Frassino di Peschiera del Garda, in cui si trova il suo consigliere spirituale fra' Giovanni Ferraro. Proprio qui, racconta il giornalista, sarebbe nato il progetto.

Come riporta L'Arena, Paolo Brosio ha spiegato che lo scopo dell'iniziativa "è di fare un ospedale per le popolazioni povere della Bosnia Erzegovina, aperto a tutte le confessioni religiose". Il popolare giornalista tv, incalzato sulla questione della veridicità delle apparizioni a Medjugorie, non ha mancato di ribadire il suo punto di vista: "Dico solo che dal 1981 questo luogo ha visto passare 45 milioni di pellegrini. L'idea dell'ospedale nasce come iniziativa umanitaria aperta a tutti. Io credo fortemente in Medjugorje e sono certo che i malati del mondo verranno qui: questa è la profezia. E i tempi non sono lontani".

Dopo anni, il progetto voluto da Suor Pura Pagani in punto di morte, sembra essere pronto all'avvio. Nonostante i contributi italiani, l'ospedale sarà di proprietà del Comune di Medjugorie, così come richiesto dall'amministrazione locale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'ospedale di Medjugorie sarà un po' veronese e bresciano: costituita la Fondazione

VeronaSera è in caricamento