Nuova ordinanza firmata da Zaia, cosa cambia a Verona? Lo spiega il sindaco Sboarina

Tra le novità la modifica della distanza di sicurezza che torna a essere di un metro

 

L'ordinanza nr.42 del 24 aprile, le cui misure hanno effetto dalle ore 15 del 24 aprile al 3 maggio 2020 compreso, prevede i seguenti principali provvedimenti: 

- Viene ripristinata la distanza di almeno un metro da ogni altra persona, per tutti gli spazi pubblici o aperti al pubblico in cui trovano persone in relazione ad attività ammesse.

Scarica il testo dell'ordinanza regionale del 24 aprile 2020

- È consentita la vendita di cibo da asporto. La vendita per asporto sarà effettuata, ove possibile, previa ordinazione on-line o telefonica, garantendo che gli ingressi per il ritiro dei prodotti ordinati avvengano dilazionati nel tempo e comunque, negli spazi esterni anche di attesa, nel rispetto del distanziamento di un metro tra avventori e con uso da parte degli stessi di mascherina e guanti o garantendo l’igiene delle mani con idoneo prodotto igienizzante, e consentendo, nell’eventuale locale interno, la presenza di un cliente alla volta.

- È consentita la vendita nei mercati e in esercizi anche esclusivamente commerciali al dettaglio, quali fiorerie, di prodotti florovivaistici, quali a titolo di esempio semi, piante, fiori ornamentali, piante in vaso, fertilizzanti.

- La vendita al dettaglio di vestiti per bambini e neonati nonché l’attività di librerie e cartolerie è ammessa tutti i giorni della settimana.

Scarica l'ordinanza regionale del 24 aprile 2020 firmata da Luca Zaia

Potrebbe Interessarti

Torna su
VeronaSera è in caricamento