menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Oppeano, rilasciati i primi patentini per i cani

Oltre 240 attestati di partecipazione rilasciati durante la festa riservata agli amici a 4 zampe

L’amministrazione comunale di Oppeano e il Gruppo cinofilo Verona Onlus hanno organizzato ieri mattina nei campi sportivi “Giacinto Facchetti” a Mazzantica, in via Piazza, la prima “Festa del Cane”.

Durante la manifestazione il sottosegretario alla Salute, Francesca Martini, ha consegnato il “patentino” agli oltre 240 iscritti al “Corso di formazione per i proprietari di cani” tenutosi nel Comune di Oppeano nel mese di settembre. La "Festa del cane", aperta a tutti e gratuita, è stata anche l’occasione per ammirare gli istruttori cinofili all’opera: i volontari hanno presentato infatti un’esibizione canina, fornito alcune spiegazioni pratiche di addestramento e si sono resi disponibili per eventuali consigli e suggerimenti utili a una corretta convivenza con il nostro amico a 4 zampe. Il progetto del patentino, il primo a partire a Verona e quello con il maggior numero di partecipanti a livello nazionale, gode dei patrocini della Regione Veneto, della Provincia e dell’Aulss 21 di Legnago. Il corso si basa sull’ordinanza e sul decreto ministeriale del sottosegretario alla Salute, sulla chiara necessità di diffondere una corretta cultura cinofila; infatti: "Conoscere i cani porta tanti vantaggi in più e tanti rischi in meno", secondo la Martini.

In merito al corso per possessori di cane e alla festa di oggi, l’assessore alla sicurezza del Comune di Oppeano, Luca Ceolaro, ha commentato: "Con questo evento conclusivo l’amministrazione sottolinea ancora una volta l’importanza della proposta d’intervento dell’ordinanza Martini, che vorrebbe educare l’uomo per educare il cane. Oppeano è stato il primo Comune a partire con il patentino e, alla luce anche dell’ampio successo riscosso, speriamo di aver centrato l’obiettivo di aiutare i partecipanti a comprendere quali siano i bisogni da colmare per una corretta educazione dell’animale. Infatti conoscere il nostro amico a 4 zampe da un punto di vista etologico ci aiuta a rispettarne le esigenze, a creare con lui una serena convivenza in famiglia e con il vicinato ed infine a prevenire il fenomeno dell’abbandono".
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento