menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Oppeano sempre più multimediale, cresce l'infomatizzazione

A partire dal mese di aprile l'Amministrazione Comunale di Oppeano utilizza una nuova modalità di protocollazione informatizzata dei documenti. In nome dell'ecosostenibilità

A partire dal mese di aprile l’Amministrazione Comunale di Oppeano utilizza una nuova modalità di protocollazione informatizzata dei documenti. Tale soluzione prevede la scansione della corrispondenza sia in entrata che in uscita o interna, al fine di digitalizzare la comunicazione e ridurre il consumo di carta. L’approccio scelto dal Comune è perciò eco-sostenibile nonché più economico.

“Per ottimizzare ulteriormente la procedura e risparmiare tempo, si invita la cittadinanza, le aziende, i tecnici e gli Enti ad utilizzare la firma digitale e la PEC, Posta Elettronica Certificata, del Comune di Oppeano, oppeano.vr@cert.ip-veneto.net, per comunicare in via telematica e trasmettere legalmente documenti”, dichiara l’assessore all’informatizzazione, Luca Faustini.

“Grazie alla PEC un semplice clic può sostituire le tradizionali abitudini che prevedevano l’uscire di casa per recarsi in Comune ad attendere il proprio turno al protocollo per espletare le pratiche. Adesso in meno di un minuto una PEC viene spedita dal pc di casa e protocollata, nonché assegnata direttamente all’ufficio competente. Per chi non lo sapesse si ricorda che la PEC, Posta Elettronica Certificata, è un sistema di posta elettronica con lo stesso valore di una raccomandata con ricevuta di ritorno e che dà all’utente la certezza dell’integrità del testo del messaggio ricevuto”, sottolinea Faustini, che prosegue: “Si sottolinea che solo la PEC, in quanto e-mail certificata, ha pieno valore legale per questo tipo di comunicazioni con la Pubblica Amministrazione, poiché essa identifica il mittente e certifica la ricezione del documento, fornendogli certezza dell’invio e della ricezione delle e-mail al destinatario. Con la Posta certificata il vantaggio dell’Amministrazione è il vantaggio dei cittadini: più comodità, maggiore risparmio ed efficienza”, commenta l’assessore.

Perciò, al fine di semplificare i rapporti e ridurre i tempi d’attesa nonché eliminare la carta, dando così un importante impulso alla sostenibilità ecologica, si chiede ai privati di comunicare col Comune possibilmente via PEC, indicando subito dopo l'oggetto l’ufficio a cui indirizzare la pratica. Tutte le altre mail comunali associate a singoli uffici - quali segreteria, protocollo, ragioneria, tributi, anagrafe, edilizia pubblica e privata, ufficio staff, polizia locale ed area promozione e sviluppo, nonché le mail di Sindaco ed amministratori - non sono indirizzi Pec, bensì caselle istituzionali preposte allo scambio di informazioni con il cittadino ed alla ricezione ed invio di comunicazioni non ufficiali, per le quali non sia necessaria la registrazione di data e protocollo della corrispondenza dell’Ente.


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cultura

Gelaterie d’Italia: Gambero Rosso premia la veronese "Terra&Cuore" con Due Coni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    CBD: benefici e controindicazioni

  • Benessere

    Tremolio all’occhio, perché e come evitarlo

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento