menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ecologia, due nuove case dell'acqua per Oppeano

Il comune ha aderito al progetto promosso dal Consorzio per lo Sviluppo del Basso Veronese che mira ad incentivare tra i residenti l'utilizzo dell'acqua proveniente dall'acquedotto

L’attenzione che l’amministrazione comunale di Oppeano dedica costantemente alla tutela e al rispetto ambientale si arricchisce di una nuova e importante iniziativa: l’installazione a Oppeano e Vallese di due “Case dell’acqua”.


Il comune ha aderito, con delibera dello scorso 26 marzo, al progetto promosso dal Consorzio per lo Sviluppo del Basso Veronese, che mira ad incentivare e diffondere tra i residenti l’utilizzo dell’acqua proveniente dall’acquedotto. Maggiore sicurezza viene data ai residenti perché le “Case” sono dotate di un apposito sistema di microfiltraggio nonché di refrigerazione dell’acqua.

“I vantaggi offerti dall’innovativo servizio delle “Case dell’acqua” sono relativi all’eco-sostenibilità dello stesso. Questo poiché in primis le “Case” permettono di ridurre la produzione e circolazione di vuoti di plastica, diminuendo in parallelo anche le emissioni di Co2 in atmosfera, in linea con quanto stabilito dal “Patto dei Sindaci per l’Ambiente” approvato dall’Amministrazione nel maggio 2010”, ha spiegato l’assessore Luca Ceolaro, proseguendo: “Inoltre il gestore, in base ad apposita gara indetta dal Consorzio per l’affidamento del servizio, potrà applicare un prezzo di massimo 10 centesimi di euro al litro, iva inclusa, per l’acqua lisca e gassata microfiltrata e refrigerata. Le due strutture saranno installate nei centri abitati di Oppeano e Vallese, in posizioni adatte e ben visibili, nonché vicine a parcheggi per agevolarne la fruizione da parte dei residenti”.

Il Comune di Oppeano metterà a disposizione le aree dove realizzare le “Case” e i relativi allacciamenti; l’intenzione è di dotare una delle due strutture di un distributore di latte fresco, non ancora presente sul territorio e di grande utilità per i residenti, soprattutto per la garanzia di qualità del prodotto e il prezzo contenuto dello stesso. Di questo progetto si sta occupando il consigliere Paolo Noro, che ha già preso contatti con un produttore della zona. Il Consorzio si impegna ad affidare a breve, tramite apposita gara, il servizio.
L’iniziativa delle “Case dell’acqua” sarà seguita da una corretta e puntuale informazione ai cittadini, nonché da altre iniziative di tipo ambientale.

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cultura

Gelaterie d’Italia: Gambero Rosso premia la veronese "Terra&Cuore" con Due Coni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    CBD: benefici e controindicazioni

  • Benessere

    Tremolio all’occhio, perché e come evitarlo

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento