menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'Ospedale di Negrar

L'Ospedale di Negrar

Operato a Negrar grazie alle nuove tecniche un uomo di 91 anni per aneurisma

L'intervento è tra i più delicati, specie se il paziente risulta essere non più giovanissimo, ma l'operazione subita da Lino Donini a seguito di un aneurisma addominale sovrarenale è andata bene e il paziente si è perfettamente rimesso

Sta bene, anzi molto bene, il 91enne Lino Donini che è stato operato con tecniche all'avanguardia all'Ospedale Sacro cuore Don Calabria di Negrar, per un aneurisma addominale sovrarenale. Quattro i giorni di ricovero per lui, operato e rientrato a casa senza dover passare nemmeno dalla Terapia intensiva cardiologica, come di norma invece avviene in caso di interventi similari.

Si tratta del paziente più anziano mai ricoverato nel reparto diretto dal primario Antonio Maria Jannello. Comprensibile dunque anche la grande soddisfazione da parte del chirurgo che ha eseguito l'operazione, così come riferisce l'Arena, il Dr. Luca Garriboli: "Con l'equipe abbiamo sottoposto il paziente a un'esclusione endovascolare dell'aneurisma, usando una tecnica Advanced. Abbiamo coperto con una protesi l'arteria renale sinistra, quindi l'abbiamo ricanalizzata con un cover stent. I controlli hanno dimostrato la riuscita esclusione dell'aneurisma, la corretta posizione dell'endoprotesi e la pervietà di tutti i vasi viscerali. Il caso è rilevante perché dimostra come oggi sia possibile trattare e salvare pazienti un tempo considerati inoperabili grazie all'utilizzo delle più recenti novità tecnologiche e all'affinamento della competenze".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento