Cronaca

Opera On Ice 2012, un successo di pubblico e vip

Le code per i biglietti sono iniziate nel primo pomeriggio ed è stato fatto segnare il tutto esaurito. Un caloroso saluto è stato riservato ad Alex Zanardi protagonista alle ultime paralimpiadi

La magia di Opera on Ice si è ripetuta anche quest’anno e l’Arena di Verona sabato sera ha fatto registrare il tutto esaurito. I 12.000 spettatori hanno assistito alle esibizioni sul ghiaccio dei grandi campioni che hanno incantato il pubblico concedendo ben 3 bis. Le tante persone in coda agli ingressi fin dalle prime del pomeriggio, cosa che non accadeva dai tempi d’oro della lirica in Arena, testimoniano che l’obiettivo di Opera on Ice di avvicinare i giovani all’opera tramite il pattinaggio è stato pienamente raggiunto. 

Il programma della serata, che andrà in onda su Canale 5 nel periodo natalizio condotta da Alfonso Signorini e Costanza Calabrese, ha visto protagonisti i migliori pattinatori del mondo insieme ai talenti emergenti della lirica, accompagnati dagli oltre 200 elementi che compongono coro e orchestra dell’Arena di Verona diretta dal Maestro Fabio Mastrangelo. Nell’edizione 2012 sono state interpretate le arie più famose delle opere liriche. Alcune di queste fanno parte del programma dell’Arena di Verona della stagione 2013, come Aida, Nabucco, La Traviata, Il Trovatore, Rigoletto e Roméo et Juliette.

Tra i tanti i vip e le autorità in platea: Alessandro Benetton e Deborah Compagnoni con i 3 figli, Alexandra di Hannover ammiratrice della Kostner conosciuta insieme alla madre Carolina di Monaco in occasione dei mondiali di Nizza, Marina Berlusconi con marito e figli, Sandra Galan moglie dell’ex Governatore della Regione Veneto Giancarlo Galan con la sua bambina, il Presidente ISU e membro CIO Ottavio Cinquanta, l’Ambasciatore della Repubblica Popolare cinese in Italia Ding Wei, interessato a realizzare lo spettacolo di Opera on Ice a Pechino e Shanghai, e Cesare Baldrighi Presidente del Consorzio Grana Padano. Particolare accoglienza per il campione Alex Zanardi seduto in prima fila, accolto da tutto il pubblico dell’Arena con un caloroso applauso per l’entusiasmo e la bravura dimostrate alle ultime paralimpiadi di Londra, coronate dalla conquista delle 3 medaglie.

Di forte impatto l’atteso duetto tra il campione del mondo principe delle trottole Stéphane Lambiel e Carolina Kostner, madrina dello spettacolo. I 2 campioni hanno danzato sulle note di  "Je veux vivre", aria tratta da “Roméo et Juliette” di Gounod creando un’atmosfera sublime. I costumi indossati, ispirati a quelli del film “Romeo e Giulietta” di Zeffirelli del 1968, sono stati creati per l’occasione dalla società “Il Costume-Roma-Verona”. Evgeni Plushenko ha incantato con una straordinaria esibizione sulle note di “Habanera” (Carmen), seguita da un bis, e “La donna è mobile” (Rigoletto). Trottole e salti fuori programma anche per Carolina Kostner interprete in un prezioso costume fornito dalla Fondazione Arena di Verona del “Coro dei gitani” (Il Trovatore) e per la coppia tedesca Aliona Savchenko e Robin Szolkowy impegnata su "Interludio Atto II" (Roméo et Juliette). 

In scaletta anche Anna Cappellini & Luca Lanotte, coppia di danza punta di diamante della nazionale italiana, con un’esibizione sulle note di “Amami Alfredo” (La Traviata) e della “Cavatina di Figaro” (Il Barbiere di Siviglia) e Shizuka Arakawa, campionessa olimpica a Torino, impegnata su “Un bel dì vedremo” (Madama Butterfly) e “Nessun dorma” (Turandot). Esibizione emozionante anche per le Hot Shivers, squadra italiana di pattinaggio sincronizzato, con perfette coreografie sulle note del Nabucco. Gran finale con standing ovation per il Trionfo dell’Aida che ha coinvolto tutto il cast, in pista con l’oro e il turchese dei costumi ispirati all’iconografia dei faraoni d’Egitto, abbracciato da un’arena illuminata da 10.000 candeline.

“Non avrei mai immaginato che si potesse ripetere la magia e l'atmosfera della prima edizione -  commenta la campionessa Carolina Kostner - invece lo spettacolo è stato ancora più emozionante e coinvolgente, con tanti bambini emozionatissimi intorno a noi, costumi di scena da sogno e un pubblico fantastico che nel finale ci ha abbracciati tutti accendendo le candeline. Porterò sempre nel mio cuore questa immagine e questa sensazione”.

Grande soddisfazione anche per lo zar del ghiaccio Evgeni Plushenko: “E' stata una delle emozioni più positive e straordinarie che io abbia mai provato! Tanta adrenalina che ho condiviso con un cast d'eccezione. Questo spettacolo ha dimostrato che il pattinaggio artistico non è solo sport, ma è arte vera. Balletto e acrobazia, cui si aggiunge un’imponente coro e orchestra nel più grande teatro lirico all’aperto del mondo”.

In scena insieme ai campioni, i grandi talenti emergenti della lirica: i soprano Mirella Bunoaica e France Dariz, il baritono Krum Gabalov, i tenori Marco Frusoni e Alessandro Scotto Di Luzio e il mezzosoprano Valeria Sepe. Questi ultimi 3 artisti sostenuti dalla Fondazione Luciano Pavarotti. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Opera On Ice 2012, un successo di pubblico e vip

VeronaSera è in caricamento