Cronaca Borgo Roma / Via dell'Esperanto

Le giornate si accorciano e i ladri ne approfittano: ondate di furti nelle case

A Villafranca è già scattato l'allarme per le incursioni nelle abitazioni da parte dei malviventi nel tardo pomeriggio: tra domenica e martedì, il quartiere Esperanto sarebbe stato al centro di questi crimini

La stagione fredda è appena iniziata, sancita anche dal ritorno dell'ora solare, le giornate quindi si accorciano e le prime ondate di furti prendono già piede. Ad essere presa di mira questa volta è Villafranca di Verona: già in passato, tra ottobre e dicembre, i malviventi hanno fatto razzia nelle abitazioni con incursioni nel tardo pomeriggio, quando il buio è già sceso e la gente deve ancora rientrare nella propria abitazione. Come riporta il quotidiano L'Arena, tra domenica e martedì i raid si sono verificati nel quartiere Esperanto, con numerose famiglie residenti nell'omonima strada, via Luigi Einaudi e via Biante Remagni, derubate. 

Il giornale scaligero riporta le dichiarazioni di una delle persone defraudate: "Sono rientrata in casa a cinque minuti alle sei. Il gatto mi è venuto incontro miagolando in modo strano. Pensavo avesse fame, ma il suo era quasi un lamento. Dapprima non ci ho badato. Dalla cucina mi sono diretta nelle altre stanze. In quel momento ho visto la porta aperta del bagno. Mi sono bloccata. Avevo paura ad andare avanti. Ho dato un occhio veloce alla camera da letto ed era rovesciata da cima a fondo. Sono scappata fuori e ho chiamato aiuto". La donna ipotizza che i malviventi potessero trovarsi ancora in casa al suo rientro: "Si sono fermati alla camera, quindi forse mi hanno sentito entrare o sono stati disturbati da qualcosa, altrimenti avrei trovato l’intera casa sottosopra". Dalla casa sono spariti i gioielli, mentre i ladri si sarebbero spostati nelle casa vicine, non paghi del bottino:"Sono andati dopo essere scappati dalla mia casa, perché quando sono stata alla stazione dei carabinieri per la denuncia, c’erano lì in attesa di presentare la denuncia anche le altre famiglie derubate e ci siamo raccontate l’accaduto". I carabinieri di Villafranca coordinati dal capitano Massimi, riporta L'Arena, avrebbero già intensificato la propria attività per contrastare questa ondata, che tuttavia risulterebbe essere meno intensa rispetto allo scorso anno.
Ma i militari non avranno solamente le abitazioni da tenere d'occhio: alcuni malviventi hanno fatto nuovamente "visita" agli impianti sportivi dell'Alpo, dove è stata sfondata una porta ed una vetrata per rubare alcune bibite e merendine. Tra domenica e lunedì invece sarebbe toccato al centro sportivo di Dossobuono ma in questo caso i malviventi si sarebbero fermati davanti alle grate del bar: "Hanno scavalcato la rete dalla parte dell’autostrada - ha spiegato a L'Arena Rinaldo Campostrini, della polisportiva - poi hanno tentato di rompere le grate di porte e finestre, con un lavoro di forza notevole. Non sono riusciti a entrare, ma abbiamo un bel danno economico per ripristinare le porte. Ci auguriamo che le tanto promesse telecamere siano installate". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le giornate si accorciano e i ladri ne approfittano: ondate di furti nelle case

VeronaSera è in caricamento