rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Cronaca

Omicidio Melania Rea, il mistero raggiunge la citt

I carabinieri di Ascoli Piceno avrebbero interrogato una soldatessa veronese ex allieva di Parolisi

Il mistero della morte di Melania Rea, la 29enne trovata morta nel bosco delle Casermette in provincia di Ascoli Piceno, è arrivato fino a qui. O meglio, gli inquirenti si sarebbero spinti fino al capoluogo scaligero per interrogare una ex allieva del caporale Parolisi, marito della vittima. Nella caserma Clementi del 235° Reggimento Piceno sono infatti circa quattrocento le soldatesse volontarie che si avvicendano ogni tre mesi per l'addestramento. Gli investigatori, però, hanno puntato su una in particolare. Residente nel veronese. Durante l'interrogatorio le sarebbe stato chiesto di chiarire i rapporti intrattenuti con Salvatore Parolisi durante i mesi passati in caserma per il corso.

I militari dell'Arma del comando di Ascoli avrebbero inoltre chiesto alla donna di ricostruire i giorni intercorsi tra la sparizione di Melania e il ritrovamento del suo cadavere. Da lunedì 18 a mercoledì 20 aprile. La soldatessa avrebbe convinto gli inquirenti della sua estraneità ai fatti. Provando che in quelle ore si trovava lontana dai luoghi del delitto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio Melania Rea, il mistero raggiunge la citt

VeronaSera è in caricamento