menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Omicidio Acireale, il gip emette due ordinanze

Petrica e Mircea Stefan Telegescu, rispettivamente di 45 e 20 anni, padre e figlio, fermati il mese scorso a Verona nell'ambito delle indagini sull'omicidio di un pensionato

Il gip di Catania Loredana Pezzino ha emesso una ordinanza di custodia cautelare in carcere per omicidio in concorso a carico dei due romeni, Petrica e Mircea Stefan Telegescu, rispettivamente di 45 e 20 anni, padre e figlio, fermati il mese scorso a Verona nell'ambito delle indagini sull'uccisione di un pensionato di 80 anni, Orazio Di Bella, trovato morto il 22 marzo scorso nella frazione Pennisi di Acireale, in provincia di Catania.

Il provvedimento è stato disposto dopo un interrogatorio di garanzia dei due, durante il quale il figlio, Mircean Stefan, ha scagionato il padre, che a sua volta aveva scagionato il giovane durante l'interrogatorio di garanzia davanti al gip di Verona.

Il giovane avrebbe anche ammesso anche una relazione omosessuale con la vittima. L'omicidio sarebbe stato la conseguenza di uno scatto d'ira per il mancato rispetto della promessa di trovare loro un lavoro.
Ai due romeni, sottoposti ad un provvedimento di fermo dal 26 marzo scorso, il provvedimento restrittivo è stata notificato da agenti della Squadra Mobile di Catania e del Commissariato di polizia di Acireale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cultura

Gelaterie d’Italia: Gambero Rosso premia la veronese "Terra&Cuore" con Due Coni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    CBD: benefici e controindicazioni

  • Benessere

    Tremolio all’occhio, perché e come evitarlo

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento