rotate-mobile
Mercoledì, 26 Gennaio 2022
Cronaca Albaredo d'Adige / Via Teiolo

Omicidi di Albaredo. Ripartono le ricerche dei resti di Mirela Balan e Larisa

Si sono ricreate le condizioni di sicurezza necessarie perché i sommozzatori potessero riprendere le operazioni di ricerca delle due vittime di Andrei Filip, che ne gettò i corpi fatti a pezzi nelle acque dell'Adige

Dopo giorni in cui il maltempo ha impedito le operazioni, sono ripartite ad Albaredo le ricerche dei corpi di Mirela Balan e della figlia Luisa, uccise e fatte a pezzi da Andrei Filip, che poi si è liberato dei loro resti gettandoli nell'Adige. 
Nei giorni scorsi le piogge non avevano garantito le necessarie condizioni di sicurezza, ma il ritorno del bel tempo ha ricreato le circostanze idonee per le immersioni dei sommozzatori di Firenze, che perlustreranno il letto del corso alla ricerca dei resti mancanti con degli strumenti specifici, sotto la supervisione dei carabinieri della Compagnia di Legnago.  

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidi di Albaredo. Ripartono le ricerche dei resti di Mirela Balan e Larisa

VeronaSera è in caricamento