rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
Cronaca

Olimpiadi 2020: Verona non accetta l'esclusione

Tosi e Sboarina: "La citt potrebbe ben rappresentare lo sport veneto"

“Siamo rammaricati per la paradossale esclusione di Verona dall’organizzazione degli eventi sportivi previsti nella proposta presentata dal 'Comitato Venezia 2020' per i giochi olimpici. Credo sarebbe saggio e rispettoso, visto l’importanza dell’evento, un pieno e totale coinvolgimento di tutto il Veneto ed in particolare di Verona, che dal punto di vista sportivo può sicuramente entrare a pieno titolo nell’organizzazione”.


Questo l’invito rivolto oggi al Comitato  dal sindaco di Verona Flavio Tosi e dall’assessore allo sport, Federico Sboarina, nel chiedere che la posizione di Verona venga rivalutata. “La città di Verona ha tutte le migliori intenzioni di fare sistema con le altre città del Veneto – spiega Sboarina – ma non può accettare un ruolo marginale nell’organizzazione di un evento sportivo così rilevante. A livello logistico Verona costituisce un importante nodo geografico, stradale, ferroviario e aeroportuale, oltre ad essere una città dello sport ampiamente riconosciuta, che ha già ospitato ed ospiterà eventi internazionali come: i mondiali di baseball 2009, due mondiali di ciclismo negli anni 2004 e 2008 e per il 2010 la finale del giro d’Italia e i mondiali di pallavolo maschile”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Olimpiadi 2020: Verona non accetta l'esclusione

VeronaSera è in caricamento