Martedì, 22 Giugno 2021
Cronaca Via Stazione

Occupano la casa del capo stazione e ci mettono gli elettrodomestici: arrestati

Le segnalazioni indicavano la presenza di alcuni abusivi, così i carabinieri hanno dato il via alle verifiche, trovando all'interno una coppia di cittadini marocchini che usufruiva anche dell'energia elettrica senza pagare

Avevano occupato abusivamente l'alloggio inutilizzato del capo stazione e, sfruttando, un bypass sulla rete elettrica pubblica, lo avevano anche riempito di elettrodomestici. 
I carabinieri di Minerbe, nella mattinata di mercoledì, sono intervenuti allo scalo ferroviario di Bevilacqua, dove alcune segnalazioni indicavano la presenza di abusivi. I militari dunque hanno dato il via alle verifiche, scoprendo che effettivamente l'appartamento era occupato da una coppia di cittadini marocchini: C.M.H., un uomo classe 1959, regolare in Italia, nullafacente, con pregiudizi di polizia alle spalle; e E.A.R., una donna del 1966, con a sua volta precedenti di polizia. 

I coniugi, oltre ad occupare abusivamente l'alloggio, usufruivano senza pagare della corrente elettrica grazie ad un allacciamento alla rete pubblica. I militari infatti nell'abitazione hanno trovato numerosi elettrodomestici, tra i quali: 3 stufette elettriche, 3 televisori, 1 congelatore, 2 frigoriferi, 1 boiler elettrico e altri. 
Per tutti e due quindi è scattato l'arresto per furto aggravato di energia elettrica e la denuncia a piede libero per invasione di terreni ed edifici. Su disposizione de Pm di turno, entrambi si trovano ora agli arresti domiciliari, in attesa del giudizio per direttissima. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Occupano la casa del capo stazione e ci mettono gli elettrodomestici: arrestati

VeronaSera è in caricamento