Cronaca Arcole / Via Guglia

Arcole, nuovo ponte sull'Alpone da 2,5 milioni pagato dalla Regione

L'unico comune veronese che avrà i finanziamenti per l'adeguamento delle strutture al rischio idrogeologico è quello dell'ex onorevole della Lega Nord Giovanna Negro: l'intervento è il più costoso dei 16 in lista

Arcole avrà un nuovo ponte sull'Alpone che potrà scongiurare nuovi allagamenti. E' quanto prevede il Fondo di garanzia che ha istituito la Regione Veneto per la copertura di interventi a difesa del suolo. In tutto si tratta di 16 progetti di riqualificazione e sistemazione delle strutture già esistenti nelle varie province. Tutto il Veneto è interessato nei lavori: 17 milioni e 288mila euro verrano stanziati nei prossimi giorni. "Abbiamo deciso di garantire la copertura economica per l’attuazione degli interventi prioritari, qualora si verificassero ritardi nell’erogazione del finanziamento programmato”. Lo ha reso noto l’assessore regionale alla Difesa del suolo, Maurizio Conte, precisando che la giunta regionale ha approvato nel corso dell’ultima seduta il testo di un accordo da firmare con il Commissario straordinario delegato per il rischio idrogeologico nel Veneto, per l'attuazione del piano di interventi. L'importo complessivo èdi oltre 67 milioni di euro e a carico dello Stato. All’inizio del 2012 il Cipe aveva destinato una parte delle risorse per fronteggiare il dissesto idrogeologico nelle Regioni del Centro Nord ponendone la copertura a carico delle disponibilità del Fondo nazionale per lo sviluppo e la coesione (FSC).

Al neo ministro all’Ambiente, Andrea Orlando, è stato chiesto un impegno del governo non solo perché i finanziamenti a difesa del territorio siano posti fuori dalle limitazioni del patto di stabilità, ma anche per accelerare l’erogazione delle risorse per gli interventi urgenti e prioritari per la mitigazione del rischio idrogeologico. Ma in base all’accordo finora sono arrivati alla Regione solo 3,5 milioni di euro. Le regole di funzionamento delle contabilità speciali impongono però che il Commissario Straordinario può finanziare gli interventi solo alla presenza effettiva di cassa. Di qui la decisione di garantire con risorse regionali la copertura finanziaria fino a 15 milioni e 300mila euro per attuare gli interventi previsti. Nel Veronese l'unico lavoro previsto riguarda Arcole e il rifacimento del ponte storico, con la costruzione di un nuovo attraversamento del torrente Alpone con adeguamento della viabilità in località Guglia, nei dintorni dell'obelisco Napoleonico. La spesa prevista è di 2 milioni e 570mila euro e si tratta del più cospicuo finanziamento per ora in lista.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arcole, nuovo ponte sull'Alpone da 2,5 milioni pagato dalla Regione

VeronaSera è in caricamento